Creare un annuncio su Google Ads è più facile grazie alla nuova corrispondenza a frase

nuova corrispondenza a frase google ads
11Apr, 2021

A partire da questo Febbraio e, in maniera definitiva da Luglio 2021, sarà più facile creare un annuncio su Google Ads grazie all’introduzione della nuova corrispondenza a frase. Questa notizia, inutile nasconderlo, ha sorpreso parecchio un po’ tutto il team della nostra web agency di Forlì Cesena. L’introduzione di questa nuova modalità, infatti, andrà definitivamente a dire addio alla corrispondenza generica modificata a noi tanto cara.

Le modalità di corrispondenza che si potranno utilizzare dopo questo aggiornamento saranno:

  • Corrispondenza generica
  • Corrispondenza a frase
  • Corrispondenza esatta

Senza dimenticare la grande importanza delle parole chiave escluse o a corrispondenza inversa.


Perché ti ho parlato di creazione facilitata degli annunci con la nuova corrispondenza a frase?

esempio di corrispondenza a frase

La principale novità risiede nella capacità acquisita in questi anni da parte di Google Ads di interpretare l’intento di ricerca.

Ecco un esempio che potrebbe aiutarti a capire di più: le “scarpe da tennis”.

Non ha caso ho inserito le virgolette nella keyword: è proprio attraverso l’utilizzo di questi caratteri che comunichi a Google Ads che vuoi utilizzare la nuova corrispondenza a frase.

Il nostro annuncio potrebbe comparire in ciascuna delle seguenti ricerche :

  • scarpe per il tennis
  • vendita scarpe da tennis in offerta
  • scarpe da tennis rosse
  • sneakers da tennis comode

Si tratta quindi di una corrispondenza più generica rispetto a quella che fino ad oggi poteva essere fatta con l’utilizzo dei modificatori (+), es: “+scarpe da +tennis”.

L’aspetto più sorprendente, tuttavia, riguarda le ricerche in cui il nostro annuncio non comparirà, per esempio:

  • racchette da tennis e scarpe per allenamento
  • puoi indossare scarpe da running in un campo da tennis

Come puoi notare, le parole scarpe e tennis compaiono nella ricerca, ma all’interno della frase assumono un significato diverso.

Nel primo esempio, infatti, ci si aspetta che chi fa una ricerca simile voglia trovare un e-commerce in cui si vendono completi da tennis. Nel secondo, solamente una risposta riguardante il regolamento: non c’è nessuna chiara intenzione di acquisto!

Maggiori informazioni sui tipi di corrispondenza delle parole chiave puoi trovarle qui.


Come ottimizzare la pagina di destinazione degli annunci

come ottimizzare la pagina di destinazione degli annunci

Come puoi immaginare, la nostra agenzia si occupa, oltre che di web marketing, anche di realizzazione di siti web a Forlì e Cesena. Per questo motivo siamo in grado di darti alcuni suggerimenti su come ottimizzare le pagine di destinazione dei tuoi annunci in seguito a questo aggiornamento di Google Ads.

Riprendo il concetto espresso in precedenza: ora, più che mai, è l’intento di ricerca la discriminante di un annuncio di successo.

Come puoi meglio comprendere dall’articolo (in inglese) scritto da Kristen McCormick, la presenza di parole chiave all’interno della frase non sarà più l’unico criterio utilizzato.

Ecco alcuni esempi mostrati:

  • stampanti usate” presuppone che tu abbia un negozio di stampanti di seconda mano. Per questo motivo il tuo annuncio non comparirà in corrispondenza della ricerca “aziende che utilizzano ancora stampanti con ruote a margherita usate”.
  • migliori sneakers” presuppone che tu abbia fatto una classifica delle migliori sneakers in commercio e che probabilmente vendi nel tuo negozio. La ricerca “migliori prezzi di sneakers per bambini”, pur contenendo al suo interno, le parole da te scelte, assume un significato completamente diverso. Per questo motivo Google Ads noterà la mancanza di corrispondenza e non mostrerà il tuo annuncio.

Se desideri approfondire ulteriormente l’argomento, puoi guardare il video di Gianpaolo Lorusso, il fondatore di ADworld Experience.

Tornando alla ottimizzazione della pagina di destinazione, il tuo compito, ora, è quello di fornire la migliore interfaccia possibile avendo ben chiaro in testa qual è l’intenzione del tuo visitatore.

Non sei più costretto a rigidi schemi che ti imponevano l’utilizzo di specifiche parole chiave. Devi metterti nei panni del tuo cliente e realizzare ciò che si aspetta di trovare all’interno della pagina in cui sta per atterrare.


Prova la strategia di iniziare con la corrispondenza generica e solo dopo passare alla nuova corrispondenza a frase

insegne luminose

Susan Wenograd ha elencato, in un articolo (in inglese) sul blog di Search Engine Journal, 8 semplici suggerimenti per creare annunci Google Ads che ti faranno guadagnare di più.

Alcuni di questi sono molto noti, anche se Susan ha fatto bene a ripeterli. Di altri te ne ho già parlato in questo articolo.

Quello, invece, di cui voglio parlarti ora, riguarda la strategia di modificare il tipo di corrispondenza delle parole chiave nel tempo.

Il suggerimento è di iniziare la tua campagna solamente con la corrispondenza generica per avere, così, una buona base di informazioni da analizzare.

Dopo un periodo che tu stesso riterrai congruo, avrai una visione più completa dei termini che portano ad una migliore conversione.

Grazie a queste informazioni, ora sei pronto e maggiormente consapevole per passare agli atri tipi di corrispondenza.

A seconda dei risultati ottenuti, infatti, puoi passare alla nuova corrispondenza a frase o direttamente alla corrispondenza esatta.