Parlare male della concorrenza sui social è una buona idea?

quando e come parlare male della concorrenza sui social
26Mag, 2019

Parlare male dei tuoi concorrenti è una mossa molto rischiosa perché rischia di diventare un’arma a doppio taglio. Per questo motivo, in generale si consiglia di non farlo mai.

Fatta questa premessa, vediamo insieme come utilizzare questa strategia con attenzione e, soprattutto, con efficacia.

Ultime pagine Facebook trasformate in sito da Swimme:
Edilpietra
Edilpietra
Renova
Renova
Ambasciata di Puglia
Ambasciata di Puglia
Vuoi scoprire come funziona?

 

Non focalizzarti solo sul prezzo

Uno degli errori più grossolani che puoi commettere è di denigrare la concorrenza basandoti solo sull’aspetto economico.

Supponiamo, per esempio, che tu abbia un ristorante e che in cucina utilizzi solo ingredienti freschi e di prima scelta. La tua attenzione per la preparazione dei piatti e per la mise en place in sala è maniacale. Nonostante tutta questa cura, il tuo ristorante si trova su TripAdvisor dietro a street food, trattorie o pizzerie.

L’istinto di sfogarsi sui social è ben comprensibile e, al tempo stesso, niente di più sbagliato. Scrivere in un post su Facebook che “pretendere che un piatto di tagliatelle al ragù a 5€ sia delizioso è una pura illusione” non fa altro che scatenare una immediata risposta (sulla tua pagina) da parte di tutti coloro che, non solo approvano i prezzi bassi della tua concorrenza, ma addirittura ne apprezzano il gusto dei piatti.

Ribadire che per un piatto di pasta fresca fatta in casa e condita con un ragù con ingredienti scelti e tempi di cottura rispettati significa che quel piatto non può essere economicamente venduto a quel prezzo, risulta solo una perdita di tempo (pur essendo la verità).

I motivi per cui la concorrenza applica prezzi inferiori ai tuoi potrebbero essere tanti (alcuni magari ovvi e dettati da scelte facilmente contestabili), ma se non vuoi scatenare una guerra sui social, evita di toccare questo argomento.

Ultime pagine Facebook trasformate in sito da Swimme:
Artimmagine
Artimmagine
Pizzeria Pinocchio
Pizzeria Pinocchio
Clinica Veterinaria San Benedetto
Clinica Veterinaria San Benedetto
Vuoi scoprire come funziona?

 

Sfrutta i social per scoprire cosa la gente critica ai tuoi concorrenti

Ti faccio subito una premessa: da anni esiste una cattiva consuetudine sul web: parlare male. Tutti si professano esperti di questo e quell’altro settore. Tutti sanno come una cosa andrebbe fatta. Nessuno ne parla a voce o al telefono con il diretto interessato (il quale, magari, in questo modo, potrebbe spiegare le proprie motivazioni o vedere di rimediare), ma fa in modo che tutti lo sappiano criticandolo sui social. Molte persone che sono soddisfatte del servizio ricevuto ringraziano direttamente e non sono spinte a fare altro, chi, invece, è insoddisfatto, generalmente non riesce a trattenere il proprio impeto e si sfoga online.

Ti ho fatto questa premessa in modo che tu possa leggere i commenti ricevuti dai tuoi concorrenti con il corretto spirito critico.

Non solo ciò che fai conta, ma, spesso è determinante il modo in cui lo fai.

Prendiamo l’esempio di una pizzeria. Il tuo concorrente potrebbe anche avere un locale più bello del tuo, prezzi inferiori ai tuoi, ma, al tempo stesso, ricevere un gran numero di lamentele sui social (in particolare su TripAdvisor) per via della lentezza con cui effettua le consegne. Se la puntualità è uno dei tuoi punti di forza allora spingere su questo argomento è decisamente il modo migliore per parlare male della concorrenza con la consapevolezza che online esiste la controprova sociale di quello che dici.

Quando scrivi su Facebook gli argomenti che puoi utilizzare a tuo vantaggio (e per screditare, indirettamente, i tuoi concorrenti), non sono gli aspetti positivi che tu stesso dichiari di possedere, bensì quello che la gente scrive su di te.

Concentrati sulle lamentele (sensate) dei tuoi clienti, analizza le critiche oggettive dei tuoi competitor ed avrai tutti gli ingredienti necessari per poter parlare male della tua concorrenza a tuo vantaggio.

Ovviamente utilizza toni pacati ed evita attacchi diretti. Non hai bisogno di dire che dal tuo concorrente la gente si lamenta perché non viene ascoltata, è sufficiente che tu metta in mostra come i tuoi clienti apprezzano la tua attenzione nei loro confronti, e il gioco è fatto!

Ultime pagine Facebook trasformate in sito da Swimme:
Malti e Bassi Bistrot
Malti e Bassi Bistrot
Sandri Gino
Sandri Gino
Poliambulatorio Kripton
Poliambulatorio Kripton
Vuoi scoprire come funziona?

6 Comments

  • Come può una pizzeria sfruttare al massimo i social grazie ad un sito web come Swimme - Il blog di Swimme 26 Maggio 2019 @ 14:46

    […] quando e come parlare male della concorrenza sui social leggendo l’altro articolo in cui ho affrontato questo […]

  • Perché un ristorante deve avere un sito web come Swimme che collega tutti i più importanti social network fra loro - Il blog di Swimme 26 Maggio 2019 @ 15:11

    […] Se non sei la persona che non riesce a trattenersi e reagisce in maniera impulsiva quando attaccata o quando si trova davanti ad una ingiustizia, allora scopri come attaccare la concorrenza sui social nel modo migliore. […]

  • 5 idee creative per la pagina di Facebook di chi è alla ricerca di nuovi spunti - Il blog di Swimme 1 Giugno 2019 @ 16:48

    […] Un idea creativa da inserire nei post di Facebook è quella di mettere in evidenza cosa ti rende unico, per quale motivo un cliente dovrebbe scegliere te o la tua attività, spiega al visitatore che sta per fare la scelta giusta e con un pulsante invitalo a compiere l’azione. Fai attenzione, quando parli della concorrenza fallo ma senza errori, rischi infatti di innescare un boomerang. Approfondisci l’argomento qui. […]

  • Quando pubblicare i post della tua pizzeria su Facebook - Il blog di Swimme 19 Giugno 2019 @ 18:37

    […] Facebook molto seguita. Abbiamo anche visto come un errore da evitare assolutamente sia quello di parlare della concorrenza focalizzando il discorso solo sul prezzo. Non sottovalutare l’accattivante semplicità e praticità di un carosello, e se sei alla ricerca […]

  • Perché creare siti web per Facebook ti consente di fare web marketing al meglio? - Il blog di Swimme 16 Luglio 2019 @ 12:55

    […] ai social, sfruttateli anche per scoprire cosa la gente critica ai vostri concorrenti, evitando di parlare male di loro, ma piuttosto analizzando le critiche in modo da poterle utilizzare a vostro […]

  • 6 consigli su come scrivere post divertenti su Facebook per far amare il tuo truck food, chiosco o cibo di strada - Il blog di Swimme 18 Luglio 2019 @ 16:52

    […] in questo blog abbiamo parlato di quanto sia efficace ma rischioso parlare male della concorrenza: spesso, infatti, ristoranti e street food non si vedono di buon occhio, soprattutto quando questi […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *