Tre errori da evitare nel piano di Visual Marketing per il tuo ristorante

piano di Visual Marketing per il tuo ristorante
03Apr, 2019

Quando decidi di avviare una campagna di Visual Marketing per il tuo ristorante, l’inesperienza e la troppa voglia di accelerare i tempi per il lancio di quella campagna potrebbero essere gli elementi che ti inducono a commettere ben tre errori molto comuni e abbastanza pesanti che riguardano appunto la campagna stessa.

Vediamo ora quali sono questi sbagli e come correre ai ripari affinché tu possa ottenere un grande successo sfruttando il potere della comunicazione visiva, oggi molto sfruttata e maggiormente funzionante di un classico, lungo e noioso testo composto da tante parole ma poche foto.

Primo errore: le immagini generiche nella Visual Marketing

Il primo passo falso che commetti nel momento decidi di avviare la tua campagna di Visual Marketing per il tuo ristorante è da condurre alla generalità delle foto che decidi di inserire in ogni singolo contenuto che decidi di creare.

Ma cosa significa questo?
Supponiamo che tu decidi di sponsorizzare un tuo piatto, magari a base di pesce e nello specifico parliamo di zuppa di mare con crostini di pane.
Quando vuoi avere la sicurezza che quel contenuto possa essere apprezzato dal web, tu vai alla ricerca di una foto già presente online che ritragga quella particolare pietanza in quanto supponi che questa: sia abbastanza bella e presentabile; sia simile (ma non identica) al piatto che cucini nel tuo ristorante; i clienti non sapranno mai che questa foto è presa dal web.

Ebbene, stai commettendo un grosso errore dato che sottovaluti l’arguzia dei tuoi clienti, che potrebbero effettuare una ricerca e quindi scoprire che quella foto non è originale ma, semplicemente, è stata rubata dal web o comprata online.

Quando questo accade si innesca un meccanismo a catena che comporta: perdita di clienti; calo della notorietà; vieni visto come il classico furbo che non si spreca a lavorare sull’aspetto della realizzazione di contenuti originali; riceverai tanta cattiva pubblicità da farti pentire della tua scelta.

Per evitare che tutto questo cataclisma si abbatta sul tuo ristorante, devi necessariamente effettuare delle foto che siano originali.
Queste, infatti, non devono mai essere già presenti sul web e i clienti, specialmente quelli maggiormente smaliziati, non devono trovare la medesima foto online al termine di una ricerca svolta con Google Images oppure su siti di foto in vendita.

L’originalità, in questo caso, ti premierà e se quel contenuto può essere valutato con un punteggio di 8, la presenza delle foto completamente originali gli regalerà almeno un altro punto extra.

Qualunque sia il contenuto ricordati che le foto devono essere realizzate da parte tua e successivamente modificate affinché tu possa renderle migliori.
Cerca quindi di ricordarti questa semplice caratteristica in maniera tale da rendere quel semplice contenuto perfetto e maggiormente piacevole agli occhi dei clienti, nonché originale: meglio una foto che esteticamente abbia qualche imperfezione, alla quale si può comunque porre rimedio, che una foto perfetta che viene massacrata dalla critica online in quanto non originale.

 

Secondo errore: foto poco coinvolgenti e fuori dal contesto

Passiamo ora ad analizzare il secondo grave errore che potrebbe essere commesso da parte tua nel momento in cui decidi di realizzare questo tipo di contenuti, ovvero il mancato coinvolgimento nello scatto.

Ma cosa significa questo?

Supponiamo ora che tu debba illustrare al tuo target e potenziale tale le fasi di preparazione che riguardano una ricetta.

In questo caso potresti mettere delle foto che ritraggono alcuni dei passaggi, omettendone altri oppure realizzare gli scatti senza però riuscire a inserire il fattore emotivo e il coinvolgimento necessario affinché il cliente prosegua nella lettura.

Delle foto che sono realizzate con poca cura e che sembrano essere effettuate solo perché ti sei trovato obbligato a farle hanno un impatto negativo devastante sul contenuto che hai deciso di realizzare poiché i clienti: osserveranno le foto con meno interesse; potrebbero avere noia nel vedere quelle foto; non capire il senso di uno scatto.

Devi quindi cercare di trovare il soggetto e il momento ideale mentre decidi di effettuare quel contenuto: per esempio, una fase di preparazione potrebbe essere caratterizzata da una foto tua, o di chi prepara quella ricetta, mentre appunto è intento nello svolgere quel tipo di procedura.

Il cliente che guarda quel contenuto deve infatti:

  • sentirsi coinvolto;
  • avere la sensazione di essere presente in quel frangente;
  • voler proseguire nella lettura del contenuto;
  • esprimere il suo parere positivo in merito a quello scatto.

Devi quindi fare in modo che il cliente possa sentirsi come soddisfatto, quasi come se tu gli stessi servendo quella pietanza in quel preciso istante.

Dovrai quindi prendere in considerazione questo genere di procedura in maniera tale che tu possa effettivamente riuscire a conquistare al massimo i tuoi clienti, prevenendo quella spiacevole sensazione di noia.

A questo aggiungi anche un elemento fondamentale, ovvero ogni foto che decidi di inserire deve necessariamente essere contestualizzata.
Questo passaggio è molto semplice visto che, in questa circostanza, dovrai solamente analizzare il contenuto per scegliere il tipo di scatto fotografico che deve essere posto in quel determinato contenuto.

Se parli della preparazione di un fritto misto, inserire la foto di un paesaggio non avrà alcun senso: al contrario porre uno scatto degli ingredienti avrà un senso logico e lo stesso vale per tutte le fasi di preparazione.

Riuscendo a scegliere con maggior cura tutte le foto adatte che devono essere inserite in quel contesto avrai l’occasione di prevenire una serie di imprecisioni che possono avere un impatto totalmente negativo sulla qualità del contenuto.

Cerca quindi di pensare bene a ciò che intendi promuovere prima di inserire una foto e scattarla, in maniera tale che tu possa avere la sicurezza che quel genere di elemento possa essere apprezzato e i tuoi clienti non facciano un’espressione di stupore che lascia però tantissimi dubbi nella loro mente, problema che troppo spesso si viene a manifestare quando si parla di questo genere di contenuti.

 

Terzo errore: la qualità scadente delle immagini

E ora passiamo a un errore molto comune, anch’esso dettato dalla fretta e che spesso comporta il compimento del primo sbaglio, ovvero foto la cui qualità risulta essere tutt’altro che piacevole da vedere.

Questo tipo di imprecisione risulta essere molto diffuso e molto spesso questo è frutto di:

  • strumenti non adeguati per lo scatto fotografico;
  • luce assente o eccessivamente presente;
  • mancanza di conoscenza sullo stile di scatto fotografico;
  • voglia di inserire velocemente il contenuto online;
  • poco interesse nella qualità delle immagini.

Tutte queste piccole imprecisioni non fanno altro che rendere il tuo contenuto meno vincente e soprattutto meno apprezzato rispetto a quanto tu possa immaginare.

Sicuramente anche tu avrai notato come le immagini sgranate, scure, con quell’effetto mosso oppure caratterizzate da altre imprecisioni, ben poco ti hanno coinvolto e anzi, hanno fatto in modo che tu cambiassi totalmente contenuto e passassi a quello successivo.

Ebbene anche il tuo contenuto potrebbe essere soggetto del medesimo processo se: le foto che effettui non sono perfette; queste creano confusione; mettono in difficoltà il cliente nell’osservare lo stesso scatto fotografico che hai deciso di realizzare.

Si tratta di una serie di situazioni che devono essere necessariamente essere evitate affinché tu possa avere l’occasione di prevenire questo tipo di situazioni: un contenuto, anche se originale e perfetto sotto il profilo estetico e della qualità grammaticale, potrebbe non essere apprezzato nel momento in cui le foto siano poco piacevoli da vedere e quindi meno precise del previsto.

Ma come devi fare per evitare che questo tipo di situazione si possa effettivamente venire a creare?

A questo genere di domanda risponde una sola soluzione, ovvero quella relativa alla ricerca di esperti del settore che ti permettano di avere delle foto di alimenti, ma non solo, che possano essere definite come perfette sotto ogni ottica.

Sfruttando al massimo questo genere di professionisti, che saranno in grado di rendere quello scatto perfetto, avrai la certezza che il tuo Visual Marketing possa essere maggiormente incisivo e allo stesso tempo in grado di rispondere perfettamente a tutte le tue esigenze.

Quando decidi di contattare questi professionisti otterrai: una foto con tutti gli elementi al posto loro; scatti fotografici la cui qualità sarà effettivamente unica; ogni elemento sarà in grado di rendere migliore quel tipo di contenuto.

Gli esperti del settore ti permetteranno di avere delle foto perfette, prive anche del minimo difetto e soprattutto originali, grazie alle quali il tuo contenuto sarà maggiormente apprezzato da parte dei tuoi clienti, senza alcun tipo di esclusione.

Se quindi vuoi evitare anche questo genere di errore non dovrai fare altro che puntare su questa tipologia di strategia, grazie alla quale ogni singolo scatto potrà essere definito come perfetto sotto ogni punto di vista.

Ecco quindi come rendere un contenuto fotografico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *