WhatsApp marketing per aziende agricole: scopri come vendere online i tuoi prodotti e fidelizzare i tuoi clienti grazie a WhatsApp Business

WhatsApp marketing per aziende agricole
08Ago, 2020

Non esistono solo i social come Facebook e Instagram se vuoi fare pubblicità online alla tua azienda agricola, in questo articolo, infatti, ti spiegherò come sfruttare WhatsApp Business per fare marketing, ed in particolare, per coltivare il tuo brand, vendere online i tuoi prodotti e fidelizzare i tuoi clienti.

Se stai leggendo questo articolo è probabile che tu abbia già maturato la convinzione che non è necessario avere un’azienda agricola di grandi dimensioni per fare marketing. Anzi, sono forse le più piccole che dovrebbero darsi da fare e sfruttare il web per far conoscere i propri valori.

L’intento di questo articolo è quindi quello di fornirti utili consigli e strategie di web marketing per ottenere tutta la visibilità che la tua azienda agricola merita di avere.

Tutti le strategie proposte utilizzano come strumento l’app che tutti noi utilizziamo più di frequente: WhatsApp.

Leggendo questo articolo capirai quante attività di marketing potrai realizzare grazie alla versione Business dell’app di messaggistica più popolare al mondo.


Fare branding significa trasmettere i valori della tua azienda agricola

trasmetti i valori della tua azienda agricola con il branding

Uno dei fattori principali che tiene lontane le aziende agricole dal mondo del web marketing è la convinzione che al suo interno sia presenti strategie adatte solo ad attività di grandi dimensioni, o, comunque, che nulla hanno a che vedere con l’agricoltura.

In parte, questo allontanamento, è dovuto anche all’utilizzo di terminologie e definizioni tecniche che, quando vengono spiegate, vengono applicate al mondo delle consulenze, dell’economia, ecc.

L’esempio più classico è la concezione comune legata all’attività di branding: molti, infatti, pensano che riguardi tutto quell’insieme di attività creative e di comunicazione legate al logo di un’attività.

Indubbiamente il logo della tua azienda agricola deve essere chiaramente identificabile e riconoscibile rispetto alla concorrenza.

È riduttivo credere che fare branding significa fare in modo che il tuo logo venga visto da più persone possibili.

“Your brand is what other people say about you when you’re not in the room”
Jeff Bezos – Amazon

Quale concetto, quale valore vorresti che venisse abbinato, nella mente dei tuoi clienti, alla tua azienda agricola? Per esempio, la sostenibilità ambientale.

Tu stesso, quindi, puoi e devi fare branding. Non ti servono chissà quali nozioni di marketing.

Devi avere bene in testa, innanzitutto tu per primo, quali valori ti contraddistinguono. Questi valori devono essere condivisi da tutti coloro che lavorano con te in azienda.

Infine, questi valori devono essere contenuti in ogni tua comunicazione.

Fallo sui social e, ancora di più, all’interno dei messaggi verso tutti gli iscritti alla tua lista broadcast su WhatsApp Business.

Biodiversità
L’Azienda Agricola Baldessari, per esempio, racconta sul proprio sito web come la convivenza fra natura e uomo sia basata sul rispetto, sull’osservazione sulla conoscenza e sull’adattamento. Essere agricoltore significa essere custode dell’ambiente che lo circonda ed avere l’occasione di essere parte del territorio in cui vive e lavora.

Copertura del suolo
Nell’Azienda Agricola De Martino si pratica agricoltura organico rigenerativa. All’interno del suo sito web è spiegato come la coltura di copertura consente, in un periodo di non coltivazione, di intercettare la radiazione solare e catturare gli elementi nutritivi, andando, così, a migliorare l’efficienza dell’ecosistema e il controllo sulle infestanti.

Piante spontanee
L’Azienda Agricola Ruderalis, gestita da una giovane coppia piena di passioni, promuove la biodiversità, stimolando la crescita delle preziose piante spontanee ricche di proprietà piuttosto che combatterle. All’interno del loro sito web spiegano come la stimolazione di una interazione sinergica tra le loro piante e l’esclusione di trattamenti chimici dannosi per l’ambiente e i suoi abitanti, hanno fatto diventare i piccoli insetti, indispensabili per la sopravvivenza di un ecosistema in equilibrio, loro alleati.


Come utilizzare WhatsApp Business come tessera punti (fidelity card) per fidelizzare i tuoi clienti

fidelity card con WhatsApp Business

Il loyalty marketing (fidelizzazione), ovvero, l’insieme di tutte quelle attività mirate al mantenimento di clienti già acquisiti, viene spesso associato alle “classiche” tessere punti in cartoncino sulle quali applicare un timbro dopo ogni acquisto.

La scelta di utilizzarle anche nella tua azienda agricola non è del tutto sbagliata, anche se, per certi versi, si tratta di una attività che ormai ha fatto il suo tempo per via di alcune problematiche che ti invito a considerare:

  • i nostri portafogli sono in genere molto disordinati, tra scontrini, biglietti da visita e tesserine varie è facile perdersi.
  • talvolta capita che il cliente dimentichi a casa la tessera punti o che addirittura la perda.
  • le classiche fidelity card in cartoncino non permettono nessun tipo di personalizzazione.
  • non consentono di crearti una lista clienti, non creano un vero e proprio contatto tra te e loro, non hai modo di avvisarli su eventuali novità riguardanti la tua attività.
  • non puoi sapere quando al tuo cliente mancano pochi punti e incentivarlo, così, a fare un ulteriore acquisto che gli permetta di completare la tessera.
  • ti costringono ad utilizzare i social network come Facebook e Instagram (che sappiamo bene non essere gratuiti come vorrebbero far sembrare) per comunicare eventuali promozioni in arrivo, e non ti danno la possibilità di premiare i tuoi clienti già acquisiti (come veri e propri v.i.p.) informandoli prima degli altri.

Una simpatica (e gratuita) alternativa alle fidelity card (cartacee o digitali) è già dentro al tuo smartphone ma forse ancora non ci avevi pensato: WhatsApp.

Se possiedi un punto vendita o se consegni a domicilio i prodotti della tua azienda agricola, puoi utilizzare il momento del pagamento, da parte del tuo cliente, per inviargli una sorta di “timbro digitale” (una simpatica gif, o un’altra immagine a tua scelta) utilizzando la funzione di risposta rapida di WhatsApp Business.

Andando poi a scorrere tutta la conversazione che hai avuto proprio con quel cliente, hai anche la possibilità di contare quanti “timbri virtuali” ha raccolto.

Scorrendo la cronologia delle tue chat verso il basso, inoltre, puoi andare a “recuperare” tutte le conversazioni più vecchie. Si tratta di clienti che da più tempo rispetto ad altri non sono più venuti nel tuo negozio e, per tale motivo, non hanno ottenuto il tuo messaggio con il timbro.

Grazie a questa funzione hai la possibilità di “farti vivo”, ed eventualmente, di inviare al tuo cliente una promozione mirata per incentivarlo a tornare da te.

Un ultimo consiglio legato alla tessera punti utilizzata all’interno della tua strategia di WhatsApp Marketing per la tua azienda agricola, riguarda il premio in palio.

Ti suggerisco di non effettuare la classica percentuale di sconto sul prossimo acquisto, ma di regalare un tuo prodotto, come, per esempio, un tuo vasetto di miele.

In apparenza potrebbe sembrarti molto simile come concetto: si tratta di un regalo e quindi di una riduzione di un possibile guadagno, esattamente come uno sconto.

Il solo fatto di “fare un regalo” dà al tuo gesto una connotazione positiva e generosa. Inoltre, considera l’opportunità che il tuo cliente, provando il tuo miele, se ne innamori e, dopo quella volta, inizierà a comprarlo con costanza.


Come vendere i tuoi prodotti agricoli attraverso WhatsApp Business

vendere prodotti agricoli online

Vendere online prodotti della tua azienda agricola o della tua fattoria non è così semplice. La difficoltà maggiore sta nel fatto che gli e-commerce tradizionali gestiscono il prodotto come un oggetto a cui devi associare titolo, descrizione, prezzo, varianti, ecc.

È proprio il prezzo il grande ostacolo degli e-commerce tradizionali.

Prendiamo l’esempio della frutta e della verdura.

Nel caso in cui il tuo cliente voglia acquistare comodamente da casa sua i prodotti del tuo terreno potrebbe non desiderare acquistare per forza una quantità pari ad una o più cassette.

Se può contare, per esempio, sul tuo servizio di consegna a domicilio, potrebbe avere la libertà di ordinare piccole quantità e varietà differenti.

Questa situazione risulta molto difficile da applicare in un e-commerce: se applichi, per esempio, un peso al kg. alle tue melanzane, il programma non è in grado di stabilire con esattezza il costo da applicare ad un ordine di 3 unità.

Lo stesso problema si verifica quando sarai tu a dover confezionare un ordine con un esatto valore di peso: ha senso, per esempio, togliere alcune foglie dal tuo radicchio per farlo rientrare nel peso dell’ordine fatto online dal tuo cliente?

Se stai pensando che la soluzione non esiste ti sbagli.

Non esiste una soluzione che sia automatizzata al 100%.

Ciò non significa, per forza, che devi rinunciare all’idea di avere un e-commerce.

Ecco in sintesi come è possibile realizzare una piattaforma di vendita online per prodotti agricoli stagionali:

  • inserisci nel tuo e-commerce i prodotti di stagione o quelli che sono ancora presenti nel tuo magazzino e associali ad un prezzo per quantità (non unitario, quindi, ma, per es. al kg.).
  • personalizza la fase di checkout non mandando direttamente il cliente alla pagina del pagamento, ma, mostra, in fondo al riepilogo del carrello, un pulsante click to chat.
  • grazie a questo importante passaggio, il tuo cliente ha la possibilità di effettuare il suo ordine attraverso un preciso ed ordinato messaggio precompilato su WhatsApp.
  • ricevuto l’ordine, prepara la cassetta per il tuo cliente e, magari, scatta anche una foto ed inviagliela come conferma.
  • a questo punto, in cui conosci il peso esatto di ogni prodotto ordinato, sei in grado di stabilire il costo finale legato all’ordine.
  • se il tuo cliente sceglie di effettuare il pagamento quando arriverà lui stesso nel tuo negozio a ritirare la sua cassetta, è sufficiente inviargli un messaggio con l’importo.
  • se il cliente desidera effettuare il pagamento online con carta di credito (perchè magari ha scelto l’opzione di consegna a domicilio) non devi far altro che inviargli un link con le caratteristiche del pagamento al suo interno (per es. PayPal).


Hai visto quante attività di marketing puoi realizzare per la tua azienda agricola? Scopri di più sulla piattaforma di WhatsApp Marketing di Swimme

Ecco, nel dettaglio, come è composta la nostra offerta:

  • Campagna promozionale su Facebook per far conoscere la tua promozione esclusiva e per portare traffico alla landing (costo budget Facebook Ads escluso)
  • Landing personalizzata (nella grafica e nei contenuti) contenente la promozione riservata a chi si iscrive alla tua piattaforma WhatsApp (ha lo scopo di convertire i visitatori in contatti)
  • Foglio di calcolo Google Sheets per la raccolta contatti (numeri di telefono e informazioni personali / interessi utili a classificare il contatto) e collegamento con la landing per l’importazione automatica dei contatti
  • Indottrinamento iniziale della piattaforma WhatsApp Business (2/3 ore con il nostro esperto di Marketing Conversazionale)

Se sei già un cliente Swimme (o vuoi diventarlo) il prezzo a te riservato è di 840€.

Oltre a questo costo iniziale va aggiunto il costo di licenza e di mantenimento del servizio di 10€ al mese.

Per maggiori informazioni non esitare a contattarci.