15 esempi di post pubblicitari su Facebook a cui ispirarsi

idee di banner accattivanti per Facebook
14Ago, 2022

Sei a corto di idee? Ecco una selezione di 15 esempi di post pubblicitari su Facebook da cui prendere spunto per le tue campagne sui social.

La nostra agenzia è specializzata nella realizzazione di siti web a Forlì e in social media marketing, per cui, se hai bisogno di una mano non esitare a contattarci.

Detto questo, ti lascio alla recensione degli 15 post che ho trovato particolarmente interessanti.

L’industria della toelettatura maschile è un’attività da un miliardo di dollari, rendendola un mercato difficile per le aziende che offrono prodotti per la cura degli uomini. Ciò non ha tuttavia impedito a uno dei maggiori player del settore, Dollar Shave Club, di differenziarsi in un mercato sempre più affollato.

Dollar Shave Club, azienda produttrice di rasoi, ha escogitato questa strategia:

esempio di post pubblicitario su Facebook di Dollar Shave Club
Idea di banner su Facebook: Dollar Shave Club

Questo banner pubblicitario è estremamente intelligente in quanto tenta di evidenziare i suoi prodotti a un pubblico completamente diverso – vale a dire, le donne.

Questa immagine è tipo il gioco ‘trova le differenze’ ma è molto più arguta: a cambiare c’è solo il colore di sfondo, l’immagine è provocatoria e per questo rimarrà impressa in chi la guarda: chi lo dice che il rasoio per lei deve essere rosa? questa campagna è ottima per sfatare una consuetudine. Di solito vediamo questa immagine con a sinistra il prima e a destra il dopo, la genialità sta nel mostrare che non cambia nulla quando tutti coloro che la guardano, invece, si aspettano un cambiamento.


Affrettati, il tempo stringe

Cosa rende questo banner pubblicitario così efficace? Le offerte a tempo limitato creano un senso di FOMO (Fear of missing out – paura di perdere) e rendono le persone più rapide (= più iscrizioni in un periodo di tempo inferiore). Quando pubblicizzi offerte a tempo limitato, assicurati che il budget della tua campagna sia abbastanza grande da raggiungere rapidamente tutti i membri del tuo pubblico.

Cosa colpisce in questo banner di Hootsuite , la piattaforma più famosa al mondo di gestione dei social media?

Idea di banner su Facebook: Hootsuite
Idea di banner su Facebook: Hootsuite

Il principio di scarsità, ovvero la limitazione dell’offerta. Questo principio si basa sul fatto che una persona è abituata a scorrere e ignorare le pubblicità su Facebook anche perché spesso sono martellanti e ripetitive, quindi si ha un po’ la sensazione di avere tutto il tempo di pensare, un messaggio invece che ti allerta sul fatto che domani forse non potrai più approfittare dell’occasione e magari sarai costretto ad acquistare il servizio a prezzo pieno costringe la persona a fermarsi per ragionare e valutare la proposta.


Uno dei migliori esempi di post pubblicitari su Facebook: il confronto

Questo banner su Facebook ricorda alle persone un problema comune e offre una soluzione migliore. L’azienda di pulizie Cleanly ha deciso di utilizzare il confronto “cattivo” e “buono” per mostrare alle persone perché il prodotto è vantaggioso per loro.

Idea di banner su Facebook: Cleanly
Idea di banner su Facebook: Cleanly

Dividi la foto in 2 per mostrare la situazione con e senza il tuo servizio. In questo modo enfatizzi quello che è il beneficio collegato al tuo prodotto. Pensa a come sarebbe diversa questa pubblicità se avessero utilizzato solo una foto: mostrando la classica e scomoda lavanderia la persona noterebbe subito qualcosa di sgradevole, ma forse non sarebbe cosi attratta. Guardando solo la seconda foto, non si capirebbe il messaggio, la ragazza seduta sul divano potrebbe fare qualsiasi cosa al pc. La sensazione è di benessere ma anche in questo caso non particolarmente attrattiva. E’ la comparazione a fare la forza. Si tratta di un servizio innovativo e quindi va spiegato, e questo è il modo migliore di farlo.


Scopri la praticità del carosello

Continuiamo la selezione di esempi di post pubblicitari su Facebook con il carosello. Puoi usarlo per spiegare passo dopo passo come funziona il tuo prodotto o servizio, è un’idea geniale in quando consente al visitatore di capire come si svolge il tuo servizio lasciandogli il tempo di capire ogni singola fase e di passare alla successiva cliccando sulla freccia. In questo carosello ogni immagine contiene un link che manda alla spiegazione sul sito della caratteristica del servizio mostrata nella foto. Puoi utilizzare questa idea di post per far vedere come è semplice ordinare una pizza attraverso il tuo sito, o se sei un professionista, come avviene il tuo servizio di consulenza, spiegando attraverso quali fasi si svolge, colloquio col cliente, studio del problema, ecc.

Ecco un altro grande esempio di banner carousel di Facebook fatto bene; Square, una società che offre un servizio finanziario di pagamento mobile, sta usando il carosello per spiegare come funziona il loro prodotto.

Idea di banner su Facebook: Square
Idea di banner su Facebook: Square

Idea semplice ma efficace per attirare l’attenzione e spiegare in poche immagini il funzionamento del prodotto.


Un banner per ogni festa (non puoi immaginare quante ne esistono!)

Questo ultimo esempio di post pubblicitario su Facebook non riguarda tanto cosa scrivere o quale grafica utilizzare, ma quando scrivere.

L’Huffington Post condivide tutti i giorni articoli. Prendi questo approccio e usalo nella tua strategia sui social media. Trova qualcosa di interessante che è successo nella tua città o città e fai sapere al tuo pubblico!

Puoi anche condividere i post di “National Day”. Da un’occhiata a NationalCalendarDay.com per trovare cose come National Coffee Day (e tonnellate di altri giorni che probabilmente non sapevi che esistessero) e crea alcuni post per quelli rilevanti per quel giorno.

esempi di post pubblicitari su Facebook di Ulta Beauty
Idea di banner su Facebook: Ulta Beauty

Esistono ormai feste e ricorrenze di tutti i tipi, per esempio tu sapevi che esisteva la giornata nazionale del caffè? Sembra impossibile ma esiste, e si festeggia il 1′ ottobre. Se hai un bar nulla di più semplice, durante questo giorno scrivi un post con una bella foto della tua tazzina e il gioco è fatto. Ma questa catena di negozi di bellezza ha fatto qualcosa in più: ha selezionato tutti i suoi prodotti a base di caffè, ha scelto il giorno migliore per farlo!


proposta di valore unica in un post di Facebook

Frasi corte ma di impatto per mettere subito in chiaro il valore della tua offerta

Asana

Questo, come alcuni dei seguenti esempi di post pubblicitari su Facebook sono tratti da un articolo (in inglese) del blog di Instapage.

Questo post di Asana sfrutta ogni spazio disponibile per dare forza al proprio messaggio con frasi brevi ma di grande impatto.

Il titolo dell’annuncio punta sulla riprova sociale, una leva molto forte nel marketing: I migliori team lavorano con noi. Perché voi non dovreste fare lo stesso?

L’immagine è composta da una illustrazione e da un ampio spazio bianco in cui è facile leggere il messaggio contenuto al suo interno. “Suddividi gli obiettivi di grandi dimensioni in piccoli passaggi più semplici e attuabili”. In marketing questa è la USP (Unique Selling Proposition), la proposta di valore unica. Spiega come Asana è in grado di prometterti che raggiungerai il tuo obiettivo.

Anche il testo del post è molto sintetico e arriva dritto al punto. Punta su una domanda frequente che molte aziende si pongono: come può un team fare più lavoro in meno tempo? La risposta è davvero semplice: utilizzando Asana!

Ultimo particolare degno di nota è l’invito alla CTA (Call To Action). “Inizia oggi la prova gratuita”. Per fare l’azione “Iscriviti” non è necessario che questo post sia riuscito a convincere totalmente il lettore. La prova è gratuita ed è possibile tornare indietro in qualsiasi momento.

Questo ultimo step nasconde un’altra strategia di marketing davvero importante: la lead generation. Forse l’utente farà solo una prova gratuita e non acquisterà il servizio, ma di certo Asana ora avrà i dati di un potenziale cliente. Ottenere il contatto ha un valore enorme. Asana, infatti, potrà inviare email strategiche (email marketing automation) per convincere l’utente all’acquisto in un secondo momento. Ora sa che l’utente ha provato il prodotto e può iniziare un dialogo diverso con lui.


Come comunicare la soddisfazione e il raggiungimento dell’obiettivo attraverso l’immagine

Practical Social Media

La foto della ragazza sorridente che sta riuscendo nell’impresa di scalare una parete rocciosa non sta pubblicizzando un abbigliamento sportivo o una vacanza in montagna. I suoi colori vivaci catturano l’occhio dell’utente. Subito accanto, con un colore in forte contrasto, un cerchio blu con la promessa “riceverai 7 contatti all’ora”.

Attirato dalla foto (marketing emotivo) e dalla promessa, l’utente si ferma e continua la lettura del post.

Quali altri aspetti ci insegnano qualcosa in questo esempio di post pubblicitario su Facebook?

  • L’utilizzo del maiuscolo nel testo per evidenziare il concetto che la soluzione proposta porta a risultati automaticamente.
  • Il testo del post contiene una recensione di un cliente sbalordito dal risultato ottenuto (riprova sociale) ed è troncata subito dopo la domanda “Qual è il segreto?”. L’utente è spinto a cliccare su “leggi di più”.


Una bella foto che non dimenticherai facilmente e il tuo logo, non ti serve altro

Adobe Stock

Tra tutti gli esempi di post pubblicitari su Facebook che abbiamo visto in questa pagina, probabilmente nessuno è più semplice di questo del servizio Adobe Stock.

Sono solamente 2 gli elementi di spicco:

  • La foto straordinaria
  • Il logo dell’azienda (brand)

Tutto qui? Qual è il messaggio? A cosa serve un post come questo?

La mia opinione è che una campagna mirata solo al branding non può funzionare da sola. Detto questo, è probabile (o possibile) che un utente, quando avrà bisogno di una bella foto, in futuro, si ricorderà della bellezza di queste cascate e del logo di Abode.

Se riesci ad associare nella mente dei tuoi utenti il concetto di splendide foto con il tuo marchio hai raggiunto il tuo obiettivo.

La foto può anche mostrare ciò che realmente la tua attività locale produce: una pizza, una torta, ecc.

Se riesci ad essere molto presente sui social (hai un budget che ti permette di farlo), questo tipo di comunicazione potrà darti grandi soddisfazioni.


Coinvolgi i tuoi utenti invitandoli a reagire al tuo post pubblicitario su Facebook, guarda gli esempi

HelloFresh

Non c’è modo migliore per coinvolgere i tuoi utenti con una domanda stuzzicante e un semplice modo di rispondere ed esprimere la loro opinione.

HelloFresh ha diviso la foto in 3. Ogni sezione contiene la foto di una ricetta con il relativo nome e l’emoji associata. Gli utenti sono invitati a rispondere, tramite la relativa emoji, quale ricetta considerano più eccitante da preparare.

La finalità di questo post sponsorizzato non è solo quella di far divertire il proprio pubblico, di coinvolgerlo o di capire meglio le sue preferenze. Se fosse solamente un’indagine di mercato sarebbe troppo costosa probabilmente.

L’invito di HelloFresh, infatti, non è sollo quello di commentare, ma di effettuare un ordine per la settimana successiva cliccando sul link in bella mostra.


Esempi di post pubblicitari su Facebook con le 4 regole da tenere a mente

Esempi di post pubblicitari su Facebook di Green Blender

Questo post pubblicitario sembra semplice, ma è comunque ben fatto. Rispetta pienamente le 4 regole che dovresti seguire quando crei un post pubblicitario su Facebook:

  • Crea un senso di urgenza (“Offerta speciale”)
  • Inserisci recensioni di clienti soddisfatti, per la riprova sociale (vedi la recensione di Jillian)
  • Includi verbi che invitano all’azione (“Risparmia”, “iscriviti”)
  • Utilizza emoji (in questo caso, addirittura, raccontano perfettamente in cosa consiste l’offerta)

La foto non è di altissima qualità (forse dovevano cercare una migliore sorgente di luce). Tuttavia mostra nella sua interezza ciò che l’utente riceverà a casa e il frullato che potrà preparare grazie agli ingredienti freschissimi contenuti all’interno della scatola.


Mostra cosa l’utente potrebbe perdersi se non ascolta il tuo consiglio

DexYP

Gli elementi più visibili in questo post (testo nell’immagine e titolo) contengono due elementi molti interessanti:

  • “Gratis”. Dare attenzione al contenuto di questo post non ti costerà nulla.
  • “La tua azienda”. Il post si rivolge a te e offre un servizio che ti sarà utile.

Catturata l’attenzione dell’utente, è facile supporre che i suoi occhi punteranno sul resto del messaggio: il testo sopra l’immagine.

Ecco la domanda: “Sai se i tuoi potenziali clienti sono in grado di trovarti online nel momento in cui hanno più bisogno di te?”.

La risposta a questa domanda (che ogni imprenditore dovrebbe porsi) è gratuita, contenuta in un report che puoi ricevere istantaneamente. Chi non vorrebbe a questo punto saperne di più?

Questo è uno dei migliori esempi di post pubblicitari su Facebook che ogni azienda che offre servizi dovrebbe seguire:

  • Attiri l’utente con una offerta gratuita.
  • Lo metti in allarme facendogli capire che non conosce la reale visibilità online.
  • Il dubbio che il lettore possa perdersi qualcosa se non ascolta il tuo consiglio nasce spontaneamente in lui.
  • La soluzione che gli offri è immediata e senza impegno.


Mettici la faccia

Un idea da pubblicare può essere quella di un post dove proprio tu ci mettici la faccia, pensa, quando sei su Facebook e stai guardando le foto dei tuoi amici, mentre sono in vacanza o si fanno selfie mentre sono da qualche parte, se di punto in bianco vedi una immagine di un grafico o una fotografia troppo professionale, chi la guarda nota subito qualcosa di strano, se invece tu ci metti la faccia, non solo fai vedere che credi in te stesso e in ciò che fai, ma dai l’impressione di parlare a tu per tu con chi ti guarda. Renditi molto più confidenziale con chi guarda il post: Facebook è il canale migliore per questo tipo di comunicazione, libera, sincera, diretta.

Neil Patel è uno dei principali influencer di marketing su Internet. Ha costruito quattro milioni di dollari e ha consigliato un sacco di startup. Ecco lui è una persona che sa di cosa sta parlando. E chiarisce che tutti apprezzano la sua esperienza.

Idea da pubblicare su Facebook: Neil Patel

Secondo uno scienziato comportamentale, Robert Cialdini , preferiamo dire “sì” a coloro che conosciamo e ci piacciono. Basarsi sul marchio personale di un influencer rende le persone più pronte ad accettare la tua offerta.

Scopri anche come utilizzare gli strumenti di Facebook per fare marketing B2B, come rendere le tue live B2B su Fabebook ancora più seguite e auali foto pubblicare nei tuoi post per non passare inosservato.


Dimostra di conoscere lo stato d’animo dei tuoi follower pubblicando una domanda che colpisce nel segno

Sai quanto tempo impiega una nuova pagina per classificare Google Top10? La risposta è che solo il 5,7% di tutte le pagine appena pubblicate raggiungerà la Top 10 di Google entro un anno.

Ahrefs, società che mette a disposizione una serie di strumenti per aumentare il traffico di ricerca, ricercare i concorrenti e monitorare la tua nicchia di mercato, ha avuto l’idea di postare un’immagine evocativa usando la grafica: in maniera molto semplice e senza l’utilizzo di una foto.

Idea da pubblicare su Facebook: Ahrefs

La grafica mostra il tempo che passa, per un professionista che lavora su Google molto spesso l’attesa è snervante: è costretto ad aspettare giorni prima di vedere il risultato del suo lavoro, anche chi ha un blog è nella stessa situazione  e non vede l’ora che lo spider di Google passi per vedere in quale posizione di troverà il suo articolo. Solo chi ha provato questa angosciante attesa può capire quanto è incisiva l’immagine del tempo che sembra non passare. Il messaggio funziona perché capisce lo stato delle persone a cui è destinato, ne capisce le angosce e le paure.

Gerard Zaltman, l’autore di How Customers Think: Essential Insights into the Mind of the Market, ha rilevato che il 95% della cognizione avviene al di fuori del nostro cervello cosciente e all’interno del nostro cervello subconscio ed emotivo.


Fai in modo che i tuoi followers comprendano al meglio la tua idea originale: usa il carosello

Usare il carosello per spiegare passo dopo passo come funziona il tuo prodotto o servizio, è un’idea geniale in quando consente al visitatore di capire come si svolge il tuo servizio lasciandogli il tempo di capire ogni singola fase e di passare alla successiva cliccando sulla freccia. In questo carosello ogni immagine contiene un link che manda alla spiegazione sul sito della foto.

Ecco un altro grande esempio di idea da pubblicare su Facebook: un carousel davvero originale; Plated, una compagnia americana di food delivery, sta usando il carosello per spiegare cosa è presente nei loro kit.

Idea da pubblicare su Facebook: Plated

Idea semplice ma efficace per attirare l’attenzione e spiegare in poche immagini da cosa è composto il prodotto che stiamo vendendo.


Forse uno degli esempi di post pubblicitari su Facebook più belli: il ringraziamento ai tuoi follower

Quale modo migliore per mostrare la storia della tua azienda se non con i volti di chi ci lavora?

Un’idea da pubblicare può essere quella di un post, un’immagine o un articolo che mette in evidenza ciò che è la tua attività. Potrebbe essere l’immagine dietro le quinte dei dipendenti che fanno qualcosa di strano o un articolo su come la tua azienda fa qualcosa in un certo modo.

Questa idea è stata presa al volo da Coschedule, azienda che offre prodotti di marketing, in questa foto:

la gratitudine uno degli esempi di post pubblicitari su Facebook più belli

Quando scrivi un post non devi avere sempre in testa di farlo con lo scopo di vendere o di mostrare ciò che fai.

La gente, infatti, si stufa a vedere post pubblicitari tutti uguali e di conseguenza trova noiosa una pagina così insistente e si guarda bene dal seguirla.

Sono 2 i motivi per cui tra i tanti possibili esempi di post pubblicitari su facebook ho scelto questo:

  • contiene una foto genuina, con lo staff riunito che sorride
  • trasmette un messaggio di gratitudine

Non c’è nulla di meglio per creare empatia. Un negozio non deve essere solo un luogo in cui entri, scegli, paghi ed esci. Dovrebbe essere un’occasione per socializzare con chi è al di là del bancone, il quale, vista la sua esperienza, potrebbe anche darti utili consigli o comunque confrontarsi con te in maniera amichevole.

Sinceramente credo che quando devi scegliere la web agency a cui affidare la tua comunicazione sui social tu debba scegliere l’agenzia che più di ogni altra sappia trasmetterti empatia. Prima di vendere bisogna saper comunicare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.