Cosa scrivere in un sito web per vendere

ragazza effettua log in su facebook in un bar
06Apr, 2021

Oggi vediamo insieme come sfruttare i contenuti generati dai tuoi clienti e cosa scrivere in un sito web per vedere i tuoi prodotti online.

Abbiamo inaugurato questo blog sottolineando l’importanza per un’attività locale di avere anche una presenza on line.
Essere on line infatti è ormai la prova provata che esisti anche nel mondo reale. L’abbiamo detto qui.

Ma l’esistenza di cui vogliamo parlare questa volta non è quella fisica, non riguarda i mattoni con cui sono costruiti i muri del tuo locale. L’esistenza di cui ti parliamo qui è qualcosa che ha a che fare con chi ti ha visto e toccato dal vivo. Con chi ha fatto esperienza del tuo prodotto e può testimoniarlo esprimendo un’opinione o una valutazione. Positiva o negativa.


Le valutazioni dei tuoi clienti fanno diventare il tuo prodotto “da comprare assolutamente”

Se qualcuno parla del tuo prodotto allora il tuo prodotto esiste davvero, e può essere valutato come “da comprare” o “da non comprare”.

L’utente ha diversi modi per esprimere la propria valutazione on line, può farlo con:

  • un commento
  • una testimonianza
  • una recensione sui siti dedicati come TripAdvisor

Questi commenti inseriti all’interno di un sito lo rendono social e possono essere considerati dei veri e propri contenuti. E che contenuti!!
Si tratta infatti dei contenuti più importanti per l’utente che deve decidere di acquistare. Pensaci: il sito del prodotto e l’opinione di chi lo ha usato, sono tutto quello che cerchi anche tu quando vuoi farti un’idea on line di un prodotto che hai intenzione di acquistare. E allora perché non poter trovare tutto nello stesso posto? Informazioni dell’azienda madre e opinioni dei clienti?

È quello che puoi offrire ai tuoi futuri clienti quando sei on line con un sito social.
E non solo è possibile farlo ma è anche doveroso averlo per acquisire nuovi clienti.

Un sito social ti garantisce proprio questo: di dimostrare che la tua attività esiste e che ha un valore “garantito”. Si tratta della classica fava, il sito social, con cui ti porti a casa i due piccioni, i vantaggi del sito e quelli dei social. Porti alla tua attività tutti i beneifci di 2 strumenti fondamentali per la presenza on line: il sito e la pagina Facebook.

Il risultato è che hai, e puoi offrire, 4 vantaggi :

  • essere trovato sempre, anche negli orari di chiusura dell’attività.
  • essere vicino a tutti, anche per chi è geograficamente lontano. Sei a portata di click, hai il dono dell’ubiquità!
  • essere credibile. La tua voce on line acquisisce l’autorevolezza di una realtà solida
  • offrire all’utente un sito dove poter leggere anche le opinioni dei clienti.


Le opinioni dei clienti: contenuti preziosi perché vendono.

Il tema dell’ultimo vantaggio è quello su cui vogliamo focalizzarci perché è l’anima del web marketing e quindi anche di un sito social: i contenuti.

Tutto ciò che un’azienda dice dei propri prodotti e tutto ciò che i clienti dicono di quei prodotti sono i contenuti e sono tutto ciò che convince un utente on line a comprare.

Il modo in cui un’azienda presenta il proprio prodotto o parla del suo consumo o ancora dei contesti di consumo o di altri aspetti legati al consumo è la chiave con cui quella stasse azienda farà breccia nel mouse e nel portafogli degli utenti.

Ecco le 2 caratteristiche che deve avere un contenuto per portare l’utente alla decisione di acquistare:

1. essere utile

2. essere credibile

Un contenuto è utile quando risponde a una domanda dell’utente, quando sosddisfa una sua esigenza di informazione (voglio sapere se quella pizza è buona). Ed è credibile quando l’informazione viene data in maniera imparziale ed è argomentata a dovere.

Un’opinione sul tuo prodotto è quindi un contenuto utilissimo che puoi offrire dal tuo sito all’utente che vuole saperne di più prima di acquistare. E sarà anche credibile perché non sei tu a parlar bene dei piatti che prepari ma chi li ha mangiati!

Ecco perché, con un sito in cui presenti la tua attività e dai spazio alle opinioni dei clienti, aumenti di molto le probabilità di essere scelto da chi cerca proprio il prodotto o servizo che offri.


Contenuti e diritto d’autore: attenzione al copia e incolla.

Ma quando si tratta di contenuti c’è anche da prestare attenzione a quello che pubblichi e alle fonti.

Può succedere infatti che quello che scrivi – blog post, post di Facebook etc. – sia legato ad un altro contenuto, che magari hai letto o visto, e di cui vuoi parlare anche tu perché serve a spiegare la tua attività.

In questo caso, se fate riferimento a contenuti di altri, fatelo in modo che sia sempre chiaro che non è farina del vostro sacco ma state citando qualcun altro. Ed evitate come la peste il copia e incolla!

Sui contenuti vige infatti il diritto d’autore che potrebbe farvi passare dei bei guai se non rispettato a dovere.

Condividete una foto del bel panorama che si può ammirare dal terrazzo del votro B&B? Zac, ecco che potrebbe arrivare la denuncia di chi ha scattato la foto in questione! Per evitare tutte le spiacevoli conseguenze del caso, vogliamo salutarti col miglior consiglio che si possa seguire in caso di dubbi sulla paternità di un contenuto (testo, foto o video):
consideralo di proprietà di qualcuno e non usarlo se non a queste condizioni !

Buon proseguimento di lettura e clicca qui per cominciare a realizzare il tuo sito social in pochi semplici passi.


Impariamo dai migliori brand cosa scrivere in un sito web per vendere i nostri prodotti

impariamo dai migliori brand cosa scrivere in un sito web

Raghav Haran, nel blog di Single Grain, ha elencato in un interessante articolo (in inglese) i 22 brand con le migliori campagne di content marketing.

Quale migliore occasione per imparare da loro cosa scrivere in un sito web per vendere i nostri prodotti.

Utilizza la struttura Hub and Spoke (o Pillar) per i tuoi contenuti

Ti è mai capitato di essere riuscito ad indirizzare molto traffico verso una pagina dedicata alla conversione (o alla vendita) ma di assistere ad una frequenza di rimbalzo molto elevata?

Una delle possibili cause è il fatto di non essere riuscito a convincere a sufficienza il tuo visitatore.

Capita spesso nel caso in cui il tuo prodotto è in grado di dare risposta a domande molto diverse fra loro.

La soluzione? Creare tante pagine satellite, ognuna con la funzione di sviluppare un sotto argomento specifico (long tail), tutte collegate all’hub centrale (pillar).

Non lasciarti sfuggire i tuoi potenziali clienti, utilizza il funnel marketing

Abbiamo parlato spesso di funnel marketing all’interno del nostro blog.

Brevemente, in cosa consiste questa tecnica?

All’interno di ogni tuo articolo inserisci un invito a scaricare un articolo di maggiore valore in cambio dell’email del tuo lettore.

Non lasciare che abbandoni il tuo sito web senza essere entrato in possesso di un suo contatto.

Proponi altro contenuto di valore all’interno di email automatiche nella speranza che presto il tuo utente si convinca a contattarti.

Anche scrivere delle tue esperienze passate nel tuo sito web aiuta a vendere i tuoi prodotti

Questo concetto è molto semplice e allo stesso tempo vincente.

Attingi alle tue esperienze passate, raccontale attraverso una storia: il tuo lettore troverà molto più credibile ciò che gli stai dicendo.

Molto spesso, quando di penda a cosa scrivere in un sito web per vendere il proprio prodotto, ci si concentra solo sulle caratteristiche di quest’ultimo.

I marketer più esperti conoscono bene l’importanza di rendere noti i benefici che possono ricevere chi acquista.

Se, oltre a questo, rendi nota la tua esperienza, hai modo di spiegare i motivi che ti hanno potato alla scelta di quel particolare prodotto che ora stai vendendo.

Puoi scrivere qualsiasi cosa nel tuo sito web, ma sarà sempre nulla in confronto all’opinione di un leader di pensiero, un esperto del settore o uno stimato influencer

Non te la prendere, ma è così: ci sono persone che nella tua nicchia di mercato hanno accresciuto un’autorevolezza unica.

Leader di pensiero stimati ed apprezzati per le loro scelte e riflessioni.

È fondamentale per te riuscire ad avere una loro opinione positiva sul tuo prodotto.

Hai un prodotto/servizio gratuito? Può diventare un magnete che attira un gran numero di link

Può sembrarti un controsenso, ma la tecnica di offrire qualcosa di valore gratuitamente è in grado di aumentare le tue vendite.

Questa tecnica di web marketing è legata alla SEO piuttosto che al content marketing, e, in particolare, alla link building.

Vedrai che i blog disposti a far conoscere ai propri lettori dell’esistenza della tua risorsa gratuita saranno molti.

Parlare del tuo servizio gratuito viene visto più come un valido consiglio per i propri lettori piuttosto che un guadagno economico per te.

Indirettamente, invece, può diventarlo. Grazie all’aumento dei link in ingresso, infatti, il tuo sito web acquisterà di notorietà agli occhi di Google.

Sarà più facile, quindi, per te, posizionare meglio anche i contenuti a pagamento.

Utilizza la tattica inversa e inizia a scrivere contenuti nel tuo sito web che spiegano che è possibile anche fare a meno dei tuoi prodotti

Sì, hai capito bene: il consiglio è di scrivere contenuti che parlano di alternative alla tua soluzione e/o prodotto.

Per fare questo devi sempre intercettare i reali bisogni dei tuoi utenti.

Non si tratta di fare pubblicità alla concorrenza o di convincere che il tuo prodotto è inutile.

Il consiglio è quello di mostrarti competente e attento. Aiuta i tuoi utenti a valutare tutte le possibili opzioni e loro seguiranno il tuo ragionamento.

In maniera molto velata utilizza la tecnica del confronto e spiega per quale motivo preciso la tua proposta dimostra di essere la migliore.

Se parli solo del tuo servizio come unica soluzione per risolvere i bisogni dei tuoi utenti rischi di essere poco credibile.

Spiega come possono raggiungere da soli il loro obiettivo: è molto probabile che i tuoi lettori apprezzino la tua sincerità. Se la tua proposta è di valore, viene accolta anche semplicemente per il notevole risparmio di tempo che comporta e la maggiore probabilità di risultato positivo.

Smonta le convinzioni dei tuoi potenziali clienti se queste si rivelano essere un ostacolo all’acquisto del tuo prodotto

Sarà capitato anche a te di avere delle convinzioni in testa che ti hanno impedito di leggere con imparzialità alcuni articoli.

Non limitarti a pensare solo ai motivi per cui il tuo prodotto dovrebbe essere acquistato.

Prova anche a riflettere sulle ragioni che frenano il tuo potenziale cliente.

Per quale motivo è convinto che la tua proposta non sia applicabile anche per il suo caso?

Immagina che per accedere ai tuoi servizi sia necessario un budget che non può permettersi e non tenta neppure di entrare in contatto con te?

Crede che la tipologia di azienda il grado di fornirgli una soluzione sia diversa dalla tua?

Se abbatti queste barriere mentali ogni sforzo nel descrivere il tuo prodotto può rivelarsi inefficace.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *