Come accogliere un cliente al ristorante e farlo sentire a casa: tre semplici consigli

Come accogliere un cliente al ristorante
11Mar, 2019

Come accogliere  un cliente al ristorante e farlo sentire a casa? Se hai un ristorante, fai parte della folta schiera di imprenditori che, giorno per giorno, si rivolge al pubblico.

Come tutti loro hai sicuramente voglia di aumentare i tuoi profitti e, per raggiungere questo scopo, tra le tante azioni che devi mettere in campo, non puoi trascurare quelle in grado di far sentire il tuo cliente a casa quando viene a farti visita.

Il ristorante non è infatti un semplice punto di riferimento per consumare pasti, ma è quel contesto in cui le persone scelgono di vivere momenti importanti o divertenti.
Una cena romantica, un traguardo raggiunto, una rimpatriata tra amici rappresentano un insieme di eventi che spingono i clienti in un locale.

In quest’ottica qualità del cibo proposto è sicuramente fondamentale, ma non è tutto. Le persone non vogliono solo consumare pasti, ma desiderano una più ampia esperienza in cui sentirsi bene.

 

Ma cosa vuol dire esattamente ‘sentirsi a casa’?

La risposta a questa domanda può sembrare ovvia, ma non lo è.

La casa è quel luogo in cui ci si sente a proprio agio e in famiglia.

Ma se alcuni di sentono così in un’ambientazione informale e ‘alla buona’, altri stanno bene in un luogo curato fin nei più piccoli dettagli.

Analogamente, per ‘stare in famiglia’ ci sono quelli che intendono vivere in un’atmosfera conviviale aperta, allegra e divertente, mentre altri preferiscono quella situazione intima da cui vengono tenuti lontani gli estranei.

Questa premessa sul ‘cosa vuol dire sentirsi a casa’ è fondamentale per capire che uno stesso luogo non può essere adatto a tutti.

Il tuo ristorante sarà fantastico per alcuni e da evitare per altri. Devi fare i conti con questa realtà e, piuttosto che inseguire ogni possibile cliente, scegli il tipo di persone che vuoi servire e fai in modo che il tuo locale sia la loro casa.

 

Come accogliere un cliente al ristorante

 

Ecco allora tre consigli su come accogliere un cliente al ristorante e farlo sentire a casa

1 – Crea online le premesse affinché il cliente si senta a casa

La casa è, per eccellenza, il luogo più familiare al mondo. La si conosce fin nei dettagli e si ha la sensazione di averci trascorso tante tempo.

Se hai lavorato bene è possibile che i tuoi clienti più affezionati avvertano questa piacevole sensazione quando si concedono un momento di relax nel tuo ristorante, ma cosa fare affinché anche chi arriverà per la prima volta possa sentirsi in un’atmosfera familiare?

A questo scopo lasciati aiutare dai tuoi strumenti web. Puoi, ad esempio, guidare i clienti che hanno la possibilità di conoscere online il tuo locale in un tour virtuale che gli consenta di immaginarsi già lì da te a gustare le deliziose pietanze che preparerai per lui.

Valorizza al massimo ciò che rende speciale la tua attività.
Si è già parlato dell’importanza di essere presente online e se hai perso questo post puoi leggere quanto scritto nell’articolo “Sito web e pagina Facebook: i tuoi alleati per acquisire nuovi clienti

Attraverso il sito e i social fornisci contenuti web per far conoscere il meglio del tuo ristorante e far sì che, quando il cliente arriverà da te per la prima volta, avrà la sensazione di conoscere già molto bene il tuo locale.

Fotografa gli ambienti puliti e ordinati, mostra quegli arredi che rendono unica la tua sala e fai foto appetibili del menù del giorno.

Se possibile, crea un album anche del back stage della preparazione.

Fai in modo che la tua cucina, almeno sul web, sia una stanza di vetro. I clienti apprezzano questo tipo di contenuti perché mostrano che, nel luogo in cui vengono preparati i pasti, tutto si svolge regolarmente.

Ricorda inoltre di ‘metterci la faccia’. Pubblica foto di te e del tuo staff al lavoro e in momenti di pausa per dimostrare che la tua non è solo un’attività imprenditoriale, ma una comunità di persone che collabora per uno scopo comune.

Tutto questo permette al cliente di sentirsi a casa perché, dopo aver visitato il tuo sito, conoscerà il tuo locale dai suoi spazi alle persone che vi lavorano e lo portano avanti.

Attenzione però a non deludere le aspettative. Se hai fotografato piatti abbondanti, è possibile che questo spinga le persone a preferire il tuo ristorante proprio perché attirate dalle quantità. Se le sorprenderai negativamente offrendo porzioni più piccole di quelle attese rischi di perdere i clienti.

Insomma, se decidi di usare il web per dare agli utenti un’anteprima di ciò che troveranno venendo da te, devi poi fare in modo che le loro aspettative siano soddisfatte.

2 – Invita il cliente al ristorante nello stesso modo in cui inviteresti un amico a casa

Nel marketing si commette spesso l’errore di focalizzare troppa attenzione all’acquisizione dei clienti e troppa poca nella loro fidelizzazione. Il web marketing può aiutarti anche in questo.
Puoi fare in modo che il ritorno al tuo locale sia un po’ come una cena tra amici.

Precedentemente si è già parlato dell’uso di Whatsapp nel business con l’articolo “Whatsapp Business, quando gli affari si fan chattando“.

Usare questa app per comunicare con la tua clientela renderà le interazioni con il tuo locale estremamente familiari.

Puoi usare Whatsapp per comunicazioni promozionali a patto che esse siano confezionate in modo da somigliare al messaggio che invieresti ad un amico.

Ricorda poi che ogni cliente ama sentirsi speciale. Usa la messaggistica per proporre offerte dedicate e percentuali di sconto.

Cura attentamente il testo del messaggio affinché sia efficace. Le persone non amano essere disturbate dalla pubblicità, a meno che, essa non includa contenuti davvero interessanti.

Offri inoltre la possibilità di prenotare tramite Whatsapp.

Questa app di instant messagging attualmente è il mezzo principale che consente di comunicare tra amici e, per un cliente, poter usare la chat per le prenotazioni sarà comodo e soprattutto rappresenterà un gesto familiare come un messaggio che si invia a casa quando si sta per rientrare.

3 – Offri al tuo cliente tutti i comfort necessari

Attualmente molte persone pensano che un buon marketing su web possa fare miracoli. É senza dubbio vero, ma solo se quanto promesso online corrisponde a ciò che ogni cliente può poi trovare nella realtà.

Fotografare portate belle e abbondanti per poi servire piatti miseri e di scarsa qualità non sarà cero utile a nessuno.

Il cliente, per sentirsi a casa, deve poter contare sulla correttezza professionale di chi lo serve, sulla buona qualità del cibo e su una piacevole ambientazione.

Per valutare l’esperienza che un cliente vive servendosi presso il tuo locale puoi tu stesso decidere di vestire i panni dell’utente per un giorno.

La prima cosa che noterai sarà l’accoglienza. É buona, e il personale è abbastanza cortese? Una volta che sarai seduto al tavolo potrai osservare la tua sala e valutare se i tavoli sono disposti al meglio. Le distanze sono giuste? Le sedie sono abbastanza comode?

Prenditi del tempo per leggere il menù. É scritto in maniera chiara ed è abbastanza invitante?

Ancora valuta i tempi di attesa, il livello di igiene che percepisci nella sala, la correttezza professionale dello staff e naturalmente la qualità del cibo.

Non trascurare i servizi ulteriori. Spesso i locali non hanno l’acqua calda in bagno. Specie nelle giornate di inverno, è una spiacevole mancanza che di certo non farà sentire il tuo cliente come a casa.

Osserva inoltre gli spazi esterni. Se hai un giardino accessibile al pubblico deve essere adeguatamente manutenuto e trattato affinché non pulluli di insetti.

Al termine del tuo test valuta come ti sei sentito. Pensi che il tuo locale metta il tuo cliente in condizione di sentirsi a casa e vivere un’esperienza comoda e piacevole?
Se la risposta è no, agisci su quei punti che possono creare disagio.

Allontana i tavoli tra loro se sono troppo vicini, fai in modo che il bagno sia dotato di tutti i comfort necessari e naturalmente presta attenzione alla qualità del cibo.
Rifletti inoltre attentamente sul tipo di target a cui è rivolto il tuo ristorante.

Se ad esempio è frequentato da famiglie puoi pensare di mettere a disposizione un servizio di animazione per bambini. Se invece è frequentato da persone single puoi organizzare attività aggregative come le cene con delitto o le cene spettacolo.

Insomma cerca modi per offrire cibo, ma anche intrattenimento e soprattutto esperienze che il tuo cliente in target avrà presto voglia di ripetere tornando presso il tuo ristorante. Ma soprattutto invoglialo con sito web accattivante e sempre aggiornato tramite i tuoi social preferiti: allora provate Swimme, il sito web che attira, coinvolge e appasiona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *