3 insoliti consigli per far crescere la tua pagina Facebook

come far crescere pagina Facebook
24Ott, 2021

In questo articolo ho voluto raccogliere alcune tra le migliori idee per far crescere la propria pagina Facebook che ho trovato online.

Alcuni dei consigli che troverai qui di seguito potranno anche sembrarti ovvi. Il mio invito è comunque di capire le ragioni per cui dovresti seguirli e come poter migliorare.

In questo blog ci siamo occupati anche di SEO e, in particolare, di come fare link building gratis. Si tratta di una pratica guida con più di 11 suggerimenti per far crescere il tuo sito web.   

Abbiamo anche dedicato un articolo su come fare crescere un negozio di abbigliamento online in 6 semplici passaggi.

Come ultimo suggerimento, prima di addentrarci dentro all’articolo, ti invito a leggere anche il post dedicato alle 7 migliori strategie di web marketing su Facebook per la tua attività.

Tra i consigli non troverai:

  • Crea contenuti di qualità.
  • Pubblica con frequenza (ma privilegia sempre la qualità alla quantità).
  • Invita il tuo pubblico a partecipare, coinvolgilo con domande e rispondi ad ogni commento ricevuto.
  • Pubblica i tuoi post non nell’ora consigliata dagli “esperti”, ma quando realmente il tuo pubblico è più spesso online.
  • Quando scrivi, pensa al tuo pubblico, non al tuo prodotto.
  • Studia i tuoi competitor, scopri quali dei loro contenuti funziona di più.
  • Entra a far parte di gruppi riguardanti il tuo settore, non per vendere, ma per ascoltare i dubbi e le esigenze dei tuoi potenziali clienti.
  • Non acquistare (finti) fan.

Sono ottimi consigli per far crescere la tua pagina Facebook, ma è probabile che facciano già parte del tuo modo di lavorare. Andiamo quindi a vedere qualche altro suggerimento.


Ricicla i tuoi post migliori

ricicla i tuoi post migliori

Nell’articolo dedicato ai 6 consigli per fare pubblicità su Facebook avevamo già parlato di questa strategia.

Non si tratta di un suggerimento per i momenti di vuoto in cui non sai cosa pubblicare. Questa idea sfrutta il comportamento dell’algoritmo di Facebook (che premia i post più amati). Se ben organizzata, può addirittura diventare un ottimo esempio di funnel marketing utilizzando attivamente questo social network.

Come suggerito anche nel post (in inglese) del blog di Systeme, lascia passare un po’ di tempo prima di riciclare un post.

Probabilmente possiedi un piano editoriale per produrre i contenuti della tua pagina Facebook. Se metti molta passione in ciò che fai è probabile che sei convinto che il tuo prossimo post piacerà tantissimo.

Ma se così non fosse? Credi davvero che sia utile per far crescere la tua pagina Facebook promuovere quel post anche se sta riscuotendo pochi e freddi consensi?

Non vedere la parola “riciclare” in senso negativo.

Non è la soluzione ideale per quando hai fretta. È il miglior modo di promuovere la tua attività grazie a contenuti di cui hai la certezza che piacciono e coinvolgo il pubblico.

Se hai un budget limitato per la tua pubblicità su Facebook, promuovere i tuoi post migliori, è senza dubbio la soluzione migliore.


Non utilizzare l’engagement bait

engagement bait

Il sogno di ogni amministratore di una pagina Facebook è quello di ricevere un numero molto elevato di visualizzazioni in organica.

L’obiettivo è di non essere costretti ogni volta a dover sponsorizzare il proprio post per poterlo mostrare nel news feed dei propri follower.

Se conosci l’algoritmo di Facebook sai che per sua natura tende a premiare (dare maggiore visibilità) i post che si dimostrano essere più coinvolgenti.

Molti social media manager si sono ingegnati per creare post studiati apposta per attirare un gran numero di like, cmmenti e condivisioni.

Da qualche anno, però, Facebook ha dichiarato guerra a questa tipologia di post che definisce spam.

La tattica di “engagement bait” consiste nel creare post che spingono gli utenti a interagire con like, condivisioni, commenti e altre azioni.

Questa attività viene punita e comporta una retrocessione dei post coinvolti. Ecco perché NON è indicata se vuoi far crescere la tua pagina Facebook.

Ecco alcuni esempi di engagement bait direttamente dal blog ufficiale di Facebook:

  • Vote baiting. Un sondaggio in cui inviti a indicare la risposta attraverso le Facebook Reactions (le faccine). Per esempio: Cosa ti aspetti dal nuovo anno? Wow (mettermi in forma), Love (trovare un nuovo amore), Haha (ottenere una promozione nel lavoro) o Like (andare ad abitare in una nuova città).
  • React baiting. Per esempio: Metti un like se sei dell’Ariete.
  • Share baiting. Un concorso in cui per partecipare non devi far altro che condividere il post con 10 tuoi amici.
  • Tag baiting. Per esempio: tagga tutte le ragazze che conosci che assomigliano alla figura femminile nel ritratto.
  • Comment baiting. Per esempio: commenta con “SI” se anche tu ami il rock!


Chiedi ai tuoi fan di aggiungerti tra i preferiti per far crescere l’engagement della tua pagina Facebook

fatti aggiungere tra i preferiti per far crescere engagement pagina Facebook

Come sai bene la bacheca di ogni utente di Facebook contiene gli ultimi post delle pagine seguite o dei propri amici.

Se calcoli che in media ogni utente ha qualche centinaio (o migliaio) tra amici e pagine seguite, capisci come non ci sia spazio per tutti.

Dann Albright ha scritto un articolo (in inglese) in cui ha raccolto i consigli di 20 esperti di marketing su come far crescere il pubblico di una pagina Facebook in mancanza di budget per le Ads.

Tra i vari suggerimenti, più o meno noti, ti segnalo quello di Auston Troyer: invita il tuo pubblico ad attivare manualmente le notifiche dalla tua pagina.

È una strategia molto semplice, ma Troyer ha avuto modo di constatare che funziona: i clienti più fedeli vogliono davvero vedere i tuoi contenuti su Facebook.

Ti ricordo che ogni utente può selezionare fino a 30 amici e pagine Facebook da aggiungere ai preferiti. Potrebbe essere quindi necessario rimuovere alcuni preferiti prima di aggiungerne altri.

Qui puoi trovare la guida ufficiale che spiega come fare a visualizzare e gestire i preferiti nella sezione Notizie di Facebook.

Qui, invece, puoi scoprire come attivare o disattivare le notifiche per le persone o le pagine che segui su Facebook.