Instagram: come fare “un bot” di followers

08Gen, 2019

Se tra i tuoi propositi per il nuovo anno c’è quello di aumentare i follower su Instagram ma non hai tempo di seguire il tuo account 24 ore su 24, in questo articolo scoprirai come avere nuovi  follower grazie ai bot. Conoscerli e sapere come usarli è fondamentale per sfruttarne tutti  i vantaggi senza correre il rischio di essere bannati da Instagram.

Follower su Instagram: non solo vanity metrics.

I social, si sa, sono un posto ideale per restare in contatto con i tuoi clienti e per farti conoscere da quelli potenziali.
In più sui social si genera quel fenomeno che fa tanto bene, e anche tanto comodo, a chi ha un’attività e vende prodotti o servizi: il passaparola, l’unica forma di pubblicità che non devi pagare perché sono gli altri a fartela gratis.

Vogliamo parlare anche della visibilità riflessa, quella cosa per cui se i tuoi follower interagiscono con i tuoi post lo vedono anche i loro amici che possono perciò scoprirti e decidere di diventare tuoi follower a loro volta? Ma sì ormai li abbiamo detti tutti i motivi per avere a cuore i nostri follower e puntare ad averne sempre di più.
Non si tratta solo di vanity metrics quindi ma di opportunità per l’awareness e per il business, tanto più che qualcuno può fare il duro lavoro al posto tuo. E tra poco vedremo chi, anzi cosa.

In particolare su Instagram infatti per avere nuovi follower vale il principio del follow back: io comincio a seguirti e molto probabilmente tu comincerai a seguire me. Si diventa follower di qualcuno che ci interessa contando che in cambio diventi nostro follower.
Ma il lavoro di ricerca dei potenziali follower, è appunto.. un lavoro, nel senso che richiede tempo e impegno. Cercare e scegliere utenti potenzialmente interessati a te e quindi ai tuoi prodotti può diventare un’attività molto impegnativa che però puoi delegare. A chi? Ai bot.

Ultime pagine Facebook trasformate in sito web con Swimme:
Pasticceria Cenni
Pasticceria Cenni
Serramenti Sbaragli
Serramenti Sbaragli
Birra di classe
Birra di classe

Cosa sono i bot?

I bot sono software con cui si possono seguire persone mettendo like e facendo commenti in maniera completamente automatica. Questo significa che non spendere in termini di tempo e impegno perché non è necessario fare assolutamente niente, se  non impostare il bot con i parametri necessari.

Questa impostazione iniziale permette al bot di seguire solo i profili da cui puoi facilmente aspettarti un follow back.

Tutto molto bello, allora perché non provare subito?
(Se sei curioso, scrivici per scoprire il bot che alcuni nostri clienti stanno già usando.)

Perché c’è  un però, anzi due:

  • ai bot servono i tuoi dati, password compresa.
  • i bot devono apparire naturali, altrimenti Instagram ti banna.

Il primo ostacolo, va da sé, lo superi fidandoti e affidando al tuo bot la password  e il compito di muoversi al posto tuo col tuo accunt.
Il secondo lo aggiri impostando opportunamente i parametri di tempo ed evitando i commenti preconfezionati distribuiti a caso.

Ultime pagine Facebook trasformate in sito web con Swimme:
SailShadow
SailShadow
Il Punto Fiorito
Il Punto Fiorito
Tapezzeria Mazzoli
Tapezzeria Mazzoli

Come usare i bot senza essere bannati da Instagram.

Per non correre il rischio di essere bannati da Instagram, che di fatto vieta l’utilizzo di automazioni, il segreto è rendere umano il bot.
Cosa rende umano il bot?
I limiti.
Rispetta innanzitutto quelli di tempo: è umanamente possibile mettere mi piace a 1500 following in un’ora? Imposta il tuo bot in modo che ne metta un numero umanamente possibile. Qui trovi i riferimenti numerici precisi per non esagerare e fare proprio la figura del bot.

Altri limiti riguardano il numero di follow e di commenti, e qui trovi anche quelli. Ti anticipo solo che conoscere il numero dei like richiede una piccola operazione matematica: moltiplica il numero di follow giornalieri per 1,5 e non superare quella cifra.

Il rispetto di questi limiti renderà le tue attività su Instagram credibili come fossero autentiche e i following, fidandosi, ti seguiranno a loro volta. Il fattore “umano” infatti non ti serve solo per aggirare le severe norme di Instagram ma anche per instaurare e coltivare delle relazioni empatiche con i follower. Ovviamente dovrai metterci anche del tuo, soprattutto per quel che riguarda i commenti, ma ricordati di non essere mai attivo su Instagram mentre lo è il bot. Si potrebbero creare sovrapposizioni sospette e il rischio ormai lo sai qual è.

Tornando all’empatia sappi che ti viene in aiuto uno dei parametri da impostare nei bot: gli hashtag. È vero che quelli più popolari ti daranno la possibilità di attirare più sguardi ma quelli che tu usi più frequentemente sono i soli in grado di creare empatia.

Hai deciso che val la pena di provare? Scopri il nostro bot per Instagram fresco di programmazione, scrivici e ti risponderemo con piacere e senza automatismi!

Ultime pagine Facebook trasformate in sito web con Swimme:
Alan Piscaglia
Alan Piscaglia
Pasti Pizza
Pasti Pizza
La Collina dei Conigli
La Collina dei Conigli

1 Comment

  • Come collegare il sito web alla tua pagina Facebook e agli altri social? - Il blog di Swimme 13 giugno 2019 @ 15:29

    […] hai tempo di seguire il tuo account 24 ore su 24, allora la soluzione è quella di utilizzare un Bot per Instagram, ovvero un software che permette di automatizzare un determinato processo, come per esempio […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *