Come fare Local Marketing con Google My Business e non solo

local marketing
22Ott, 2021

Per un’attività locale la propria scheda di Google My Business è di importanza vitale. Pensa solamente alla facilità con cui puoi mostrare i tuoi orari di apertura, i tuoi contatti (telefono, indirizzo e email) e le tue foto. Possiamo dire che, per chi ti cerca su Google, è uno dei principali punti di approdo e di transito. Ma non basta: Google My Business può far parte di una più ampia strategia pubblicitaria denominata Local Marketing.


I migliori libri sul Local Marketing

Credo che sia molto importante avere una buona base tecnica di partenza per riuscire a pubblicizzare la tua attività locale. Per questo motivo ti elenco qui sotto alcuni libri che possono realmente formarti.

Storie di local marketing di Cinzia De Falco

Questi sono i capitoli che ho trovato più interessanti:

  • Otto vantaggi per i quali avere una scheda Google My Business
  • La rivoluzione in campo SEO: primi su Google con Google My Business
  • Come ottimizzare la tua scheda Google My Business
  • Sei efficaci strategie di local marketing per aumentare la visibilità e vendere di più
  • Google scende in campo con i propri influencer: Local Guides, un altro prezioso strumento per posizionarti nella Local SEO
  • Cinque consigli utili per ottimizzare la tua campagna Google Ads Express e portarla al successo

Local marketing di Francesco Antonacci e Cristiano Carriero

Ecco alcuni capitoli che ti consiglio di leggere con attenzione:

  • Local storytelling
  • Come si comportano i consumatori nella ricerca di business locali?
  • Content marketing e link building per attività local
  • Backlink, menzioni, SEO off-site e digital PR
  • Content marketing per le community
  • I tre plus per valutare un contenuto social
  • Come pensare e realizzare contenuti per le aziende locali
  • Social media: non c’è pubblicità senza strategia
  • Case study

SEO per attività locali di Daniele Solinas

Questo libro è molto tecnico e quindi consigliato per tutti coloro che oltre a capire vogliono anche agire. Ecco alcuni argomenti affrontati:

  • Gli algoritmi di Google ad impatto locale
  • Le tre regole della local SEO
  • L’ottimizzazione on-page
  • Come intercettare i bisogni locali
  • Punta sulle FAQ
  • Link building per attività locali
  • Non esiste solo Google

Social local marketing di Tino Bassu e Domenico Mancuso

Se sono i social il tuo ambiente naturale allora in questo libro puoi approfondire anche questi importanti argomenti:

  • La profilazione: uno strumento per la tua azienda
  • La forza del brand positioning
  • Attenzione: fai marketing per la tua azienda o anche per i tuoi competitor?
  • Assicurati un cliente e non una vendita
  • Remarketing, il vero segreto
  • Attrarre e “nutrire” clienti con la membership
  • Creare una strategia evitando gli errori che bruciano il budget


marketing locale Coca-Cola

Anche i grandi marchi internazionali fanno local marketing: alcuni casi di successo

Julie van Strien di Marvia ha raccolto in un articolo (in inglese) 12 esempi di local marketing di successo ad opera di grandi brand.

Cosa ci insegna tutto questo?

Local marketing non significa solo curare la scheda di Google My Business della propria attività (o di tutti i tuoi punti vendita). Benché sia fondamentale che tutte le informazioni di contatto siano chiare, aggiornate e ben visibili, fare marketing locale è molto di più.

Se devo trovare un filo comune che lega tutti i casi di successo elencati da Julie, direi che è l’attenzione e la sensibilità nei confronti della comunità locale.

Nike ha realizzato la campagna “Nothing Beats a Londoner”. I protagonisti non sono le star del calcio o di altri sport (che sono comunque presenti con brevissime apparizioni). Sono diversi giovani londinesi che praticano i più svariati sport, ognuno nel proprio ambiente, e tutti rigorosamente in abbigliamento Nike.  A causa dell’enorme numero di diverse location londinesi e del tipico umorismo inglese, ogni londinese si è riconosciuto nello spot ed il successo della campagna è stato davvero enorme.

Tradizioni, gusti a tavola, squadre sportive, produttori a km0, quartieri della città… Sono tutti elementi che hanno dato il via a queste campagne di local marketing.

Guarda, per esempio, lo spot “Più italiana di quanto immagini” della Coca-Cola.

Fare local marketing, quindi, significa capire come arrivare al cuore dei tuoi clienti. Dimostrare che conosci ciò che li rende unici e legati al proprio territorio.


campagna pubblicitaria Pandora loves Italy

Quando la campagna di comunicazione si è rivelata un boomerang: il caso di Pandora

Uno degli esempi più eclatanti di una campagna di local marketing sfociata nella polemica è quello di “Pandora loves Italy”.

Il tentativo era quello di omaggiare alcune città italiane dedicando un nuovo charm per ciascuna di esse.

La scelta del Ponte Rialto per Venezia, del giglio per Firenze e del Colosseo per Roma è stata accettata in maniera unanime.

La polemica, invece, è scoppiata per l’associazione di una pecorella con la regione Sardegna. Un vero e proprio schiaffo morale nei confronti di nuraghe, abiti ed usanze tipiche di questa isola.

E che dire poi della scelta di Pandora di associare una macchina fotografica alla Sicilia, una biciletta a Milano e la pasta a Bologna, città dei tortellini?

Local marketing significa conoscere e valorizzare le comunità locali. Se non le si conoscono il rischio di un effetto boomerang per una campagna di comunicazione è dietro l’angolo.


Approfondimenti: web marketing per attività locali

In questo blog abbiamo pubblicato alcune semplici e pratiche guide di strategie di marketing online per diverse tipologie di attività locali.

Cosa non fare quando si fa pubblicità per dentisti, come pubblicizzare uno studio dentistico nel rispetto delle regole e alcuni “trucchi” da sfruttare con il WhatsApp Marketing per una spinta in più.

Utilizza le risposte rapide di WhatsApp Business per non intasare la reception per tutte le domande più frequenti, dà il buongiorno ai tuoi ospiti e viziali con un messaggio di cui sentiranno la mancanza e ricorda: il WhatsApp Marketing per hotel continua anche dopo che le vacanze sono finite.

Impara a comunicare senza un linguaggio comprensibile dai soli “addetti ai lavori”, scopri come Facebook può aiutarti nella ricerca del tuo pubblico e utilizza il WhatsApp marketing per la tua associazione. Imparerai che è la strategia di comunicazione più diretta e conveniente.