Quando pubblicare i post della tua pizzeria su Facebook

quando pubblicare i post della tua pizzeria
15Giu, 2019

Negli articoli precedenti di questo blog abbiamo visto come, per una pizzeria, avere un blog non ha la stessa efficacia di una pagina Facebook molto seguita. Abbiamo anche visto come un errore da evitare assolutamente sia quello di parlare della concorrenza focalizzando il discorso solo sul prezzo. Non sottovalutare l’accattivante semplicità e praticità di un carosello, e se sei alla ricerca di utili consigli su come sfruttare al massimo i social per la tua pizzeria ho scritto un lungo articolo che parla proprio di questo.

Dopo questa breve introduzione passiamo all’argomento di oggi: quando pubblicare i post su Facebook per la tua pizzeria. Non mi riferisco tanto a quale ora della giornata farlo o a quale giorno della settimana, ma, piuttosto, fallo quando hai qualcosa di particolarmente interessante e coinvolgente da raccontare.

Come sapere quali saranno i tuoi post che riceveranno più engagement?

Potrebbe sembrare una domanda impossibile da rispondere, perché fino a quando il post non viene pubblicato è impossibile sapere quanti like e quante condivisioni riceverà. In realtà una possibilità c’è: ho selezionato alcune tra le pizzerie più famose su Facebook in tutto il mondo e, analizzando i loro post più coinvolgenti, potrai avere utili suggerimenti su cosa pubblicare nei tuoi post e, soprattutto, quando farlo.

Posso immaginare che, per te, italiano, vedere come la pizza sia ‘liberamente interpretata’ all’estero sia una cosa difficile da sopportare. Ma in questo articolo non voglio fare un confronto basato su ingredienti, ricette o modalità di cottura, ma ‘semplicemente’ di coinvolgimento dei follower.

 

 

Peter Piper Pizza
Peter Piper Pizza

Peter Piper Pizza vanta una tradizione di 40 anni, ma continua ad adattarsi per soddisfare le esigenze delle famiglie di oggi, rendendolo la destinazione ideale per il cibo e il divertimento per amici e famiglie. Cosa ha reso questo post uno tra i più commentati e condivisi degli ultimi mesi? L’effetto vintage, la nostalgia, il ricordo. Il testo riprende il messaggio che era stato utilizzato negli anni ’80 per pubblicizzare questa catena di pizzerie in una classica insegna stradale americana. Tantissimi follower hanno voluto commentare questa foto per raccontare quale ricordo personale gli ha riportato alla mente.

Questo catena, essendo orientata verso le famiglie, piuttosto che verso i ragazzi, ha sfruttato il cambio generazionale e, riportando bambini i suoi follower, ha scatenato un passaparola virtuale forse inaspettato nella sua dimensione.

 

Gino Sorbillo Artista Pizza Napoletana
Gino Sorbillo Artista Pizza Napoletana

Se si parla di pizza napoletana non si può non parlare di Gino Sorbillo, tre spicchi gambero rosso, e delle sue pizzerie aperte a Napoli, Milano e New York. Se ti stai chiedendo quando pubblicare i tuoi post su Facebook, la pagina di Gino Sorbillo ti potrà dare tantissimi spunti. Quando la tua pizza è così bella, probabilmente non hai neppure bisogno di affidarti ad un fotografo professionista per immortalare la foto del secolo: ogni momento è quello giusto, soprattutto se condiviso con chi ami.

Questo scatto fa trasparire tutta l’autenticità e la passione che si respirano all’interno del locale. La tavola non è affatto ordinata, e, probabilmente, tra qualche attimo quelle due pizze Margherita di Bufala DOP scompariranno!

Ultime pagine Facebook trasformate in sito web con Swimme:
New Club Sportman
New Club Sportman
Pasticceria Cenni
Pasticceria Cenni
Serramenti Sbaragli
Serramenti Sbaragli

 

Quando pubblicare un post? Dopo una lunga giornata!

Round Table Pizza
Round Table Pizza

Ispirato all’onore, al valore e alle baldorie dei Cavalieri della Tavola Rotonda, la catena di pizzerie Round Table Pizza si vanta per l’impegno per la qualità e l’autenticità delle sue pizze. Questo post, prelevato dalla sua pagina Facebook, ha ricevuto negli ultimi mesi, un numero di commenti e condivisioni superiore alla media. Il motivo? L’autore si è immedesimato nel suo cliente e ha scritto questo pensiero comune: qual è la parola più bella che vorresti sentire dopo una lunga e faticosa giornata? Pizza!

Ogni momento è buono per gustarsi una buona pizza, ma forse ce ne sono alcuni, durante la giornata, in cui il desiderio è più forte che mai. Ecco perché questo post, pubblicato nel momento giusto, ha riscosso un tale successo.

 

Cosa c’è di più coinvolgente di un concorso organizzato con un post?

Toppers Pizza
Toppers Pizza

Toppers Pizza si vanta di essere il luogo ideale per chi non si accontenta e ama la pizza con pasta fatta a mano, con formaggio del Wisconsin e con i migliori ingredienti del mondo. Si, forse, in America, amano esagerare un po’, ma l’idea che hanno avuto è semplice e incredibilmente coinvolgente. Un fortunato vincitore vincerà un pacchetto di ben 25 pizze consegnate a domicilio (il prossimo venerdì) in onore del National Pizza Party Day! Tutto quello che devi fare è commentare il post scrivendo 3 nomi di personaggi famosi (vivi o morti) che vorresti invitare a mangiare la pizza insieme a te. Il vincitore viene selezionato in modo automatico e del tutto casuale, quindi inappellabile (lunedì).

I motivi del grande successo di questo post sono tanti: il momento in cui è stato pubblicato (in occasione del National Pizza Party Day), l’idea carina che ha stimolato la fantasia di tanti follower (citare 3 persone con cui vorresti trascorrere un party a base di pizza), il premio (ben 25 pizze consegnate a domicilio in omaggio), la semplicità del regolamento (basta scrivere un commento), l’estrazione a sorte del vincitore (per non scontentare nessuno con un giudizio personale) e l’urgenza (il concorso durava solo una giornata e i follower dovevano affrettarsi senza indugi se volevano partecipare) resa ancora più evidente dal testo scritto in maiuscolo e accompagnato da due emoji.

 

Debonairs Pizza
Debonairs Pizza

Sì, lo so, ci vuole proprio del coraggio a chiamare pizza quella mostrata nella foto, ma, ti prego, continua a leggere per capire come mai ho voluto mostrarti questo post e parlarti del perché ha ricevuto così tanti commenti e condivisioni.

Debonairs Pizza è la catena di pizzerie più famosa in Africa ed è stata fondata nel 1991 da due studenti universitari. L’idea che ha avuto è stata quella di organizzare un concorso nella sua pagina di Facebook lanciando una vera e propria sfida: la sua pizza Cram-Decker è così ricca di condimento che per finirla ci vuole una squadra! Ecco allora lo spunto per il regolamento di questo concorso: con chi pranzi di solito o con chi vorresti farlo? Facci sapere chi sceglieresti per aiutarti a finire il Cram-Decker. Tagga tutti i membri della tua squadra e puoi vincere un buono omaggio da consumare in pizzeria.

Nel menù della tua pizzeria ci sono pizze giganti (per più persone) o pizze al metro? Pizze che da solo nessuno potrebbe finire. Allora sfrutta questo fatto per lanciare un contest che suoni come sfida!

Ultime pagine Facebook trasformate in sito web con Swimme:
Birra di classe
Birra di classe
SailShadow
SailShadow
Il Punto Fiorito
Il Punto Fiorito

 

Chi lo dice che un post per essere coinvolgente deve contenere per forza una foto?

Crust Pizza
Crust Pizza

Crust Pizza si vanta di rendere più piacevoli i momenti quotidiani, facendoli diventare dei Crust Above Moment. Quali sono questi momenti? Quando si apre la scatola e si vede la pizza per la prima volta. Oppure durante il primo morso. Sul divano, durante il weekend, in compagnia dei tuoi amici e di una buona bottiglia di vino.

Come ha fatto questo post ad avere un engagement così alto? Di certo non grazie alla foto! Non si tratta neppure di una citazione famosa!

Ore 9:00. Credo che questa sera mangerò una insalata per cena

Ore 17:00. Penso che mi farò consegnare a casa una pizza gigante!

Questa frase mette in mostra la debolezza che spesso prende il sopravvento nei confronti dei buoni propositi. Ma ciò che ha reso ancora più coinvolgente questo post è stato il testo stesso che ha accompagnato questa immagine: Ti ricorda qualcuno che conosci? Questa domanda è geniale: non fa altro che spingere ognuno di noi a condividere il post che l’amico o l’amica che spesso sentiamo fare questi discorsi. Un’idea carica per riderci su.

Fai attenzione (ma forse l’avrai già notato): in alto nell’immagine, è ben in evidenza il logo della pizzeria (nella parte bassa anche il suo hashtag). Più condivisioni otterrà il tuo post e più visibilità otterrà il tuo brand!

Ultime pagine Facebook trasformate in sito web con Swimme:
Tapezzeria Mazzoli
Tapezzeria Mazzoli
Alan Piscaglia
Alan Piscaglia
Pasti Pizza
Pasti Pizza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *