Come far diventare Facebook, Instagram e sito web i giusti alleati per un negozio di abbigliamento

04Mag, 2019

Se la tua attività non riesce a decollare o hai appena aperto il tuo negozio di abbigliamento, è arrivato il momento di dare una mano e al contempo una bella spinta, attraverso tecniche di marketing, verso il successo.

I social network, in particolare Facebook e Instagram, e il sito internet sono i veicoli che ti porteranno dritti dritti verso il traguardo, ma esattamente come quando hai preso la patente e hai dovuto imparare ogni segreto dell’auto, compresa la segnaletica stradale, allo stesso modo occorrerà conoscere le potenzialità di questi strumenti e soprattutto imparare a usarli nel modo giusto.

 

Quanto può essere importante Facebook per la tua attività?

Facebook è uno dei social network più diffuso al mondo, nato con l’intento di riavvicinare o di far ritrovare persone che nel corso degli anni si erano perse, oggi è un potente mezzo di comunicazione. Sono ora spesso le persone più vicine a far parte delle amicizie di ogni utente, persone che quindi abitano nella stessa zona, quella vicina il tuo negozio di abbigliamento e conseguentemente tutti possibili e potenziali clienti.

Hai capito quanto può essere importante Facebook per la tua attività? Ebbene sfruttalo! Apri una pagina, fai molta attenzione, una pagina commerciale e non un profilo personale, quest’ultimo è legato alla tua persona, la pagina invece ha un carattere tipicamente imprenditoriale e promozionale e come tale offre tutta una serie di servizi, tra i quali le statistiche e le campagne pubblicitarie, che potrai trovare utili e interessanti.

Inserisci il logo del tuo negozio, scegli l’immagine che sintetizzi la tua attività e pianifica una strategia. Nulla infatti deve essere lasciato al caso, ogni mossa va attentamente e approfonditamente studiata per non incorrere in errori evitabili.

 

Identifica un target al quale rivolgerti

A seconda dei capi di abbigliamento del tuo negozio identifica un target al quale rivolgerti, il tuo negozio vende abbigliamento per bambini? O per soli uomini? Ha una linea elegante o casual? Vendi intimo per donne? Come puoi facilmente capire da solo, ogni linea ha destinatari molto diversi tra loro e la voce di Facebook cambierà notevolmente in base a questo elemento.

Ultime pagine Facebook trasformate in sito web con Swimme:
Il Punto Fiorito
Il Punto Fiorito
Tapezzeria Mazzoli
Tapezzeria Mazzoli
Alan Piscaglia
Alan Piscaglia

Sfrutta i codici sconto per ottenere contatti di nuovi potenziali clienti grazie alle inserzioni di Facebook

Ti piacerebbe avere una lista di email o di numeri di telefono di persone della tua città interessate ai tuoi capi di abbigliamento da utilizzare ogni volta che inizi i saldi o che nel tuo negozio arriva una nuova collezione? Bene, puoi ottenere tutto questo semplicemente grazie a Facebook, e, in particolare, alle Inserzioni per acquisire contatti.

Per spiegarti meglio come funziona di faccio un pratico esempio, ovviamente starà a te scegliere la modalità di utilizzo che preferisci. Per non parlare sempre in astratto, ecco cosa posso suggerirti: crea dei codici sconto sull’acquisto di un tuo capo di abbigliamento o accessorio moda. Chiunque potrà ottenere liberamente questi codici promozionali (vedremo più avanti come poter realizzarli in maniera molto semplice), a condizione, però, di compilare un modulo inserendo i propri dati.

Non credere che si tratta di una operazione complessa o che per realizzarla ti servano particolari conoscenze informatiche di programmazione o chissà quali strumenti: fai tutto con Facebook! Ecco come:

Apri Gestione inserzioni di Facebook e crea una nuova campagna con l’obiettivo di marketing: Generazione di contatti.

Gestione inserzioni - Creazione
Gestione inserzioni – Creazione

A questo punto crea la tua inserzione partendo dal pubblico a cui vuoi indirizzarla, fino ad arrivare al contenuto vero e proprio del tuo messaggio: scegli una bella foto e trova una frase invitante. Non mi soffermo su questi passaggi in quanto probabilmente già li conosci, ti invito solo a fare attenzione ad un importante aspetto: Spiega chiaramente le condizioni necessarie per poter ottenere lo sconto (se è valido solo sulla merce fuori stagione, se non è cumulabile con altre promozioni, se è necessario acquistare un numero minimo di capi o un valore minimo di spesa, se la promozione ha una scadenza di validità, ecc.).

Ora non ti resta che configurare il tuo modulo interattivo. Premi sul pulsante Nuovo modulo.

Gestisci inserzioni - Crea il tuo primo modulo
Gestisci inserzioni – Crea il tuo primo modulo

Cosa sei interessato di conoscere dei tuoi nuovi contatti? Ricorda questa regola: più informazioni richiedi e meno persone saranno disposte a compilare tutto il modulo, ma, è vero anche che, coloro che lo faranno saranno spinti da una forte motivazione forse per te sarà più facile spingerle verso il tuo negozio. Per esempio, chiedendo l’età, potrai capire quale, tra le firme che rivendi, potrebbe incontrare maggiormente i suoi gusti.

Ecco la lista delle informazioni di base che puoi richiedere: nome, cognome, numero di telefono, indirizzo, email, data di nascita, genere, relazione sentimentale più altre informazioni sul suo lavoro. Ma non finisce qui: vuoi chiedere se hanno una preferenza verso uno dei marchi che rivendi? Qual è il loro stile preferito? Il colore che amano? Facebook ti offre la possibilità di aggiungere tutte le domande che credi opportune.

Gestisci inserzioni - Domande
Gestisci inserzioni – Domande

Ultimo passaggio (visto? È stato più semplice di quello che immaginavi!): la schermata di ringraziamento. Ora devi pensare a come ringraziare la persona che ha appena compilato il tuo modulo e a quali informazioni lasciarle. Fai di tutto per invitarla nel tuo negozio, ma ricorda una cosa importantissima: ora tu sei in contatto con lei! Non importa, infatti, se, pochi secondi dopo chiude Facebook, mette via il suo smartphone e inevitabilmente finisce per dimenticarsi di te presa dagli altri impegni del giorno. Ricorda che ora, senza esagerare infastidendola, hai la possibilità di informarla, tramite email o WhatsApp, di tutte le novità della moda relative al tuo negozio!

E il codice sconto?

Inseriscilo in una pagina nascosta del tuo sito web, oppure, ancora più semplicemente, scrivilo all’interno di questa schermata di ringraziamento. Inventalo tu, ma fai in modo che sia semplice da controllare, magari abbinalo all’occasione speciale o al periodo dell’anno.

Gestisci inserzioni - Schermata di ringraziamento
Gestisci inserzioni – Schermata di ringraziamento

Semplice, no?

Non ti resta che avviare la campagna!

E i dati raccolti?

Li puoi utilizzare all’interno di Facebook per continuare con la promozione del tuo negozio di abbigliamento, oppure esportarli su MailChimp o sul tuo CRM: vai nella pagina di Facebook della tua attività e clicca nella voce in alto Strumenti di pubblicazione e, successivamente, nella colonna di sinistra Moduli delle inserzioni per acquisizione contatti. Ricorda: i contatti potranno essere scaricati per 90 giorni dal momento in cui vengono forniti da un utente.

Moduli delle inserzioni per acquisizione contatti - Libreria dei moduli
Moduli delle inserzioni per acquisizione contatti – Libreria dei moduli

Ah, dimenticavo… tutto questo funziona anche su Instagram! Utile, non trovi?

 

Ancora buoni sconto, ma questa volta usiamo le Offerte di Facebook

I buoni sconto sono uno degli strumenti di marketing da sfruttare al meglio nel periodo più morto tra l’arrivo della nuova stagione e il periodo dei saldi.

Sicuramente all’interno della tua pagina Facebook e del tuo profilo Instagram avrai caricato decine e decine di foto dei nuovi capi. Le tue clienti più fidelizzate non si saranno lasciata scappare l’occasione di vederli dal vivo e provarli nel tuo negozio, ma forse c’è ancora una fetta di tuoi follower occasionali che ha bisogno di un incentivo.

Considera che questo strumento può essere un ottimo argomento per il passaparola sui social: una tua cliente potrebbe girare questa notizia alle amiche in modo che ognuna possa avere diritto allo sconto.

Pensa a come potresti presentare la tua promozione e nel frattempo continua a leggere l’articolo per capire come utilizzare lo strumento Offerte di Facebook per il tuo negozio di abbigliamento.

Clicca nella voce del menu Offerte che trovi a sinistra.

Offerte - Facebook
Offerte – Facebook

Se non la trovi non disperare, è possibile che sia nascosta, ecco cosa devi fare in questo caso: Clicca nella voce del menu in alto Impostazioni, poi, nella colonna che ti compare a sinistra, clicca su Modelli e tab.

Impostazioni della pagina - Facebook
Impostazioni della pagina – Facebook

Scorri in basso, fino a che, nella parte destra della pagina trovi il pulsante Aggiungi una tab, e poi premilo.

Aggiungi una tab - Impostazioni della pagina
Aggiungi una tab – Impostazioni della pagina

Clicca sul bottone Aggiungi tab nella a fianco della voce Offerte e il gioco è fatto: ora anche tu avrai, all’interno della tua pagina Facebook, nella colonna di sinistra, la voce Offerte, come ti mostravo all’inizio.

Premi ora sul bottone Crea offerta come mostrato nella prima immagine.

Crea un'offerta, uno sconto o una promozione
Crea un’offerta, uno sconto o una promozione

A questo punto non ti resta che compilare tutte le voci in base alle tue esigenze.

Per quanto riguarda la foto, Facebook ti suggerisce, per ottenere i risultati migliori, di usare immagini che rappresentano in modo chiaro il tuo prodotto o servizio e di non usare immagini contenenti testo. Scegli tu quale foto inserire, io ti posso solo dare alcune opzioni:

  • Una foto del tuo negozio o della tua insegna, in modo che sia subito riconoscibile
  • Una foto tua, magari mentre stai allestendo il negozio, in modo da rendere il messaggio più umano
  • Una foto di una tua cliente felice (o tua) mentre sta provando uno dei nuovi capi, per catturare subito l’attenzione del pubblico
  • Una foto di un nuovo outfit, magari steso sul pavimento, non nuovissima come idea ma comunque diretta

Per quanto riguarda il Tipo di offerta puoi scegliere se inserire un importo preciso di sconto, per es. 10 €, se inserire una percentuale, o una delle altre opzioni disponibili.

Ovviamente nel campo Articolo e/o servizi scontati dovrai inserire il testo della promozione, per es. Buono spesa da utilizzare su abbigliamento e calzature, Buono sconto su una precisa linea, e così via…

Per spiegare meglio in cosa consiste la promozione puoi aggiungere una descrizione (facoltativa).

Indica, ovviamente, la scadenza dell’offerta e ricorda: se non fosse limitata nel tempo non sarebbe una promozione da cogliere al volo, ma semplicemente lo sconto che faresti a qualsiasi cliente.

A questo punto scegli come desideri essere contattata: vuoi ricevere un messaggio tramite Facebook Messenger? Preferisci ricevere una telefonata per avere la possibilità di dare ulteriori informazioni alla cliente (taglie rimaste, tipi di tessuto, ecc.)? O semplicemente vuoi mostrare dove si trova il tuo negozio e lasciare che la cliente ti raggiunga con le sue amiche e il buono sconto scaricato da Facebook?

Ovviamente potrai decidere di promuovere questa tua offerta creando una inserzione a pagamento, in questo modo raggiungerai un numero ancora più ampio di persone.

Ultime pagine Facebook trasformate in sito web con Swimme:
Pasti Pizza
Pasti Pizza
La Collina dei Conigli
La Collina dei Conigli
Pasticceria Mengozzi
Pasticceria Mengozzi

Vuoi vendere (con maggiori risultati) i tuoi capi di abbigliamento e accessori moda utilizzando la vetrina di Facebook? Impara a conoscere il potere del remarketing con le inserzioni dinamiche di prodotti

Attenzione, questo strumento non è affatto semplice da usare. Se non hai molta esperienza con il Business Manager è necessario che tu chieda una mano ad un consulente. Il motivo per cui ti parlo di questa opportunità è evidente: mostrarti come Facebook e Instagram possono realmente diventare tuoi potenti alleati per vendere online, altro che luoghi in cui pubblicare i tuoi post o quello che ti passa per la testa!

Come detto prima, non ti spiegherò passo passo come realizzare queste inserzioni (ti rimanderò alle guide ufficiali di Facebook), mi interessa solo che tu capisca la grande potenzialità di questi strumenti.

Altri modi per usare il tuo catalogo prodotti - Le inserzioni dinamiche
Altri modi per usare il tuo catalogo prodotti – Le inserzioni dinamiche

Facciamo un passo indietro: ho parlato di remarketing, ma cosa significa?

Ecco lo scenario: supponiamo tu possieda un ecommerce realizzato con Swimme (i prodotti mostrati nel tuo sito web sono prelevati in tempo reale dalla vetrina della tua pagina Facebook) e che un visitatore si sia soffermato su due o tre prodotti in particolare, per esempio, tre paia di jeans alla moda. Ad un certo punto, però, il visitatore abbandona il sito senza aver acquistato nulla. Indeciso? Possibile. Cliente perso? No! È qui il bello! Grazie a due strumenti offerti da Facebook, il Pixel e le Inserzioni dinamiche di prodotti, questo visitatore, quando aprirà Facebook (o Instagram!) nei giorni successivi, si troverà, tra i post in bacheca, una tua inserzione creata su misura per lui con, ben in evidenza, proprio quegli stessi jeans che tanto gli erano piaciuti! Magia? No, questo è il remarketing.

Come avviene il remarketing con Facebook e Instagram
Come avviene il remarketing con Facebook e Instagram

A questo punto entriamo un po’ nel tecnico:

La guida sulla configurazione delle inserzioni dinamiche per i prodotti la trovi qui.

La guida sulla configurazione del pixel di Facebook per le inserzioni dinamiche per i prodotti la trovi qui.

Tutto questo può sembrarti estremamente complicato, ma non arrenderti, soprattutto se sei alla ricerca di come ottenere il massimo per la tua attività dai tuoi social network preferiti.

 

Una semplice strategia di marketing per i negozi di abbigliamento: sfrutta i compleanni per una comunicazione più efficace su Facebook

Sapevi che Facebook conosce tutte le date di compleanno dei suoi iscritti?

No, quello che ti sto per dire non è che devi sfruttare queste informazioni per fare gli auguri da parte del tuo negozio! Molto di più!

Proprio l’occasione del compleanno di una persona (che vive nella tua città) può essere semplicemente sfruttata all’interno di una strategia di marketing.

Cosa ne dici di regalare un buono sconto al festeggiato? Sei libero di scegliere tu importo e modalità (validità, su quali prodotti in vendita, minimo di spesa, ecc.)

Pensa a quale sconto potresti applicare per rendere accattivante questa promozione, dopodiché quello che ti resta da fare è solo una cosa: farlo sapere!

Ma come? E, soprattutto, quando?

Facebook, per tua fortuna, è in grado di aiutarti. Puoi creare una inserzione “evergreen”, nel senso che puoi tenerla sempre attiva, e sarà lei a mostrarsi solo qualche giorno prima dell’evento al diretto interessato!

Dopo aver creato una nuova Campagna, crea un nuovo Gruppo di inserzioni e come Pubblico utilizza la Targetizzazione dettagliata.

Vuoi far sapere al diretto festeggiato che la settimana del suo compleanno ha diritto ad uno sconto speciale, a lui riservato, da utilizzare presso il tuo negozio?

Target: Persone il cui compleanno è da qui ad una settimana
Target: Persone il cui compleanno è da qui ad una settimana

Ti è chiaro ora perché questa strategia di marketing, pur essendo molto semplice da mettere in pratica, è così efficace?

Stai parlando ad una persona che “conosci” (hai una informazione su di lei), nel momento giusto (per questa festa magari stava proprio pensando di farsi come regalo una nuova borsa o un nuovo paio di scarpe), con un messaggio diretto e accattivante (una promozione esclusiva, riservata solo a lei e non a tutti, e limitata nel tempo).

 

Instagram: il potere e la forza delle immagini

Instagram è poco meno diffuso di Facebook, ma oltre ad essere comunque in grande espansione, ha un vantaggio in più: il potere e la forza delle immagini.
Quante volte avrai sentire dire che un’immagine conta più di mille parole? Ed è la verità, è esattamente così, una foto ha una magia assoluta, naturalmente se espressiva e di qualità, perché va direttamente all’occhio e con lui comunica in modo silenzioso ma profondo. Un’immagine, molto più di una parola, è diretta e immediata, non ha bisogno di traduzioni o interpretazioni ed è proprio su queste caratteristiche che Instagram ne ha fatto il suo successo.

 

Il bot può darti una grossa mano

L’importante è però riuscire a farsi seguire e prima di entrare nel dettaglio su come riuscire a conquistare il pubblico e i follower del network, un aiuto viene fornito dai bot, un servizio, spesso a pagamento, che in modo automatico lascia like e commenti precostituiti su altre pagine di Instagram, ricevendo in cambio la stessa moneta. È un modo perciò molto semplice e veloce di ottenere un gran numeri di follower, visualizzazioni e passaggi giornalieri sul proprio profilo, ma poi bisogna essere capaci di trattenere e consolidare questo investimento.

 

Tempi e costi

Primo punto pianificare e organizzare una strategia, secondo punto identificare il proprio target e destinatario di ogni messaggio, terzo punto passare all’azione e ai fatti. I social sono gratuiti, a meno che non si ricorra a Facebook Ads o ai bot per Instagram, giusto la realizzazione di un sito internet richiede un costo economico che comunque, grazie a soluzioni come Swimme, fornisce al contempo funzionalità sempre più interessanti. Sembrerebbe che investire per promuovere la propria attività non sia così dispendioso e invece non è così. Se infatti il conto in denaro può non essere esorbitante, lo è quello relativo all’impegno e alla partecipazione. Social e sito non aggiornati e lasciati nel dimenticatoio non portano alcun frutto, sono anzi controproducenti perché rovinano la tua immagine, dipingendo la tua attività con i colori dell’immobilismo e della trascuratezza.

 

L’importanza di un sito web sempre aggiornato

E’ il dinamismo quello che dovrà contraddistinguere i tuoi strumenti, pagine sempre aggiornate con informazioni nuove e coinvolgenti, commenti divertenti, organizzazione di eventi che facciano sentire partecipi e attivi i tuoi clienti. Il tuo target dovrà sentirsi coccolato e amato, di lui dovrai prenderti cura, imparare a conoscerlo per cucirgli addosso un vestito perfetto, rispondere alle sue domande, incuriosirlo con i tuoi post, fidelizzarlo con la tua gentilezza.

Se riuscirai in tutto questo lavoro che richiede impegno ma può risultare anche stimolante e divertente, le tue pagine social saranno seguite e apprezzate, i tuoi fan faranno da cassa di risonanza per i tuoi messaggi e la tua attività potrebbe acquisire un gran numero di clienti.

Ricorda però che i social non servono solo ad acquisire clienti e fidelizzare i già esistenti, ma anche a veicolare il traffico verso il sito internet, soprattutto se esiste anche la possibilità di acquistare online i tuoi capi d’abbigliamento.

 

Le differenze tra un sito web e i social

Il sito è ordinato e permanente, organizzato secondo categorie dove facilmente si può trovare quel che si cerca, i social invece sono piattaforme di cui innanzitutto non si è proprietari e quindi si deve sottostare alle loro eventuali regole, inoltre sono contraddistinti dalla transitorietà e provvisorietà, i messaggi si susseguono veloci perdendosi nel grande flusso di internet, mentre sul sito tutto è chiaro e definito.

Sfrutta i social per creare un rapporto con i tuoi clienti, per consigliarli e rispondere alle loro domande, serviti delle loro pagine per creare eventi, per coinvolgere e mostrare la tua capacità di essere diverso e originale, ma utilizzali anche per farti trovare e per indirizzare il traffico verso il sito.
Quest’ultimo è il fulcro della tua attività, ciò intorno al quale girano i tuoi sforzi, il tuo impegno e il tuo lavoro e quindi deve presentarsi e presentarti nel miglior modo possibile.

La pagina Chi Siamo è una delle più visitate e senza eccedere nella lunghezza e nelle autocelebrazioni, fai conoscere ai tuoi clienti la tua storia, ma soprattutto il tuo lato nascosto. Cura le immagini e sceglile con attenzione, sono la tua unica opportunità di convincere l’utente che naviga tra le pagine del tuo sito a rimanere, sfrutta anche le didascalie che in modo esauriente descrivano ogni capo per materiali e colori disponibili.

 

L’amore verso lo storytelling

Recenti ricerche hanno messo in luce come i follower di Instagram, la cui stragrande maggioranza segue almeno un profilo di tipo commerciale, siano spesso più interessati alle cosiddette storytelling del network che al prodotto in sé. Amano essere coinvolti emozionalmente e scoprire i retroscena e i dietro le quinte del tuo lavoro, con originalità e creatività, magari anche sbirciando e traendo spunto dalle creazioni di questi grandi brand e poi trasformandole per riadattarle al tuo contesto, dai al tuo cliente esattamente ciò che lui chiede.

Nessuna strategia di marketing potrà insegnarti come svestire i panni da proprietario del negozio di abbigliamento per indossare quelli del cliente, è una qualità da coltivare e migliorare con il tempo e l’esperienza acquisita, ma è uno degli elementi che più darà slancio al tuo successo e al miglioramento della tua immagine agli occhi del cliente.

 

Prendersi cura del cliente

Prendersi cura del cliente non può essere un’attività da relegare alle ore di tempo libero, ma un impegno da assumere con responsabilità così come si cura l’aspetto del negozio e il suo ordine. Una volta che decidi di aprire le tue pagine social, dovrai anche assumere il compito di gestirle e aggiornarle nel tempo, ma senza esagerazione.

Un piccolo esempio, quando entri in un negozio ci sono 3 tipi di commessi, quelli che ti ignorano completamente lasciandoti solo a te stesso, quelli che si avvicinano con discrezione e sono a tua disposizione qualora ne avessi bisogno e con la stessa silenziosità si allontanano e quelli che ti seguono lodandoti le qualità di ogni prodotto che tocchi elencandone le caratteristiche.

Ora vesti i panni di quel cliente ed esprimi la tua preferenza sul commesso. Potresti anche preferire il primo o il terzo tipo, ma è il secondo quello che più si vorrebbe al proprio fianco. Ebbene il tuo atteggiamento sui social deve essere lo stesso, proprio perché hai provato tu stesso cosa significa essere servito dai 3 tipi di commessi.

 

L’uso vincente dei social è quello soft

Assolutamente vietato abbandonare i social e non aggiornarli costantemente, allo stesso modo è del tutto fuori luogo bombardare i clienti con continui messaggi, inopportuni e pressanti. L’uso vincente dei social è quello soft, quello che ti aiuta, ti guida in caso di bisogno e ti accompagna alla conoscenza dei prodotti e del negozio. E così facendo, grazie a questo lavoro e sfruttando le caratteristiche dei social, ti accorgerai che non sarai tu ad accompagnare i clienti, ma saranno loro che in modo del tutto spontaneo e convinto seguiranno te e il tuo negozio.

Ultime pagine Facebook trasformate in sito web con Swimme:
Popommo
Popommo
Gelateria Gigi De Fanti
Gelateria Gigi De Fanti
Isola Calda
Isola Calda

2 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *