Come fare pubblicità ad uno studio di tatuaggi con la SEO

come fare pubblicità ad uno studio di tatuaggi con la seo
31Ott, 2021

Per un tatuatore social come Instagram, Pinterest e Facebook sono indispensabili per mostrare le loro ultime creazioni, ma non devi sottovalutare la SEO se vuoi realizzare una strategia completa ed efficace per fare pubblicità online al tuo studio di tatuaggi.

In questo articolo ti fornirò alcuni tra i consigli per migliorare il tuo sito web che reputo più validi ed interessanti.

Prima di entrare nel vivo dell’argomento, invece, ti segnalo che su questo blog abbiamo parlato anche di come realizzare un sito web per un negozio 100% social. Abbiamo visto anche come attirare clienti in negozio e scatenare il passaparola, alcuni insoliti consigli per far crescere la tua pagina Facebook e come creare landing page per Instagram per fare lead generation.


Le 10 principali strategie da mettere a fuoco per la SEO di un negozio di tatuaggi

strategie per la seo di un negozio di tatuaggi

Credo che l’articolo (in inglese) pubblicato da RankSnack sia il modo migliore per iniziare a capire come migliorare la SEO per fare pubblicità al tuo studio di tatuaggi.

  • Aggiungi i pulsanti social per favorire la condivisione dei tuoi contenuti.
  • Evita di creare pagine con pochissimo contenuto o con contenuto duplicato (copiato da altri siti). Google le riterrebbe del tutto irrilevanti. Il content marketing è molto utile in questi casi.
  • Link building: ottenere link di ingresso di buona qualità è molto importante, tuttavia questa operazione può rivelarsi altrettanto complessa e dispendiosa.
  • Ottimizza tutte le pagine del tuo sito web per evitare che ci possano essere errori che compromettono l’indicizzazione da parte di Google.
  • Analisi delle parole chiave: ricerca i termini che ti portano non solo traffico, ma una maggiore conversione.
  • Controlla i siti web dei tuoi concorrenti per non lasciare scoperti importanti termini di ricerca a loro vantaggio.
  • Ottimizza le immagini: dai il nome a ciascun file in modo da descrivere in maniera specifica il proprio contenuto. Utilizza anche l’attributo ALT.
  • Rendi veloce l’apertura delle pagine del tuo sito web e scopri come migliorare la visibilità su Google con i Core Web Vitals.
  • Rafforza la pubblicità online con l’offline: crea gadget (da regalare o vendere) per rafforzare il tuo brand.
  • Ricordati di mantenere aggiornati i contenuti del tuo sito.


Quali parole chiavi scegliere per fare pubblicità al tuo studio di tatuaggi

migliori parole chiave per pubblicità studio di tatuaggi

Come ti ho accennato in precedenza, per fare pubblicità con la SEO al tuo studio di tatuaggi è indispensabile fare un’accurata analisi e scelta delle parole chiave.

Può esserti molto utile in questo caso anche analizzare i siti di quei tatuatori che meglio si stanno muovendo online per attirare nuovi clienti.

I tuoi potenziali clienti si affidano a Google per avere tutte quelle informazioni che fanno parte della fase iniziale che precede la decisione vera e propria di tatuarsi. Per questo motivo molte delle ricerche fatte sono domande.

Vediamo allora qualche esempio di possibili parole chiave per attirare i visitatori nel sito web del tuo centro tattoo.

Come vedrai sono tutte ricerche locali. Il local marketing, infatti, è la strategia più efficace per un’attività come la tua. A meno che tu non sia un tatuatore così famoso che i clienti sono disposti ad alcune ore di auto per raggiungerti.

  • Chi è alla ricerca di una tatuatrice potrebbe cercare: tatuatrice donna [tua città], tatuatrice famosa [tua città].
  • Molti desiderano sapere sin da subito se possono permettersi, oppure no, un tatuaggio: prezzi tatuaggi [tua città], offerte tatuaggi [tua città]. Altre ricerche più specifiche sono: prezzi tatuaggi piccoli, prezzi tatuaggi braccio, quanto costa un tatuaggio piccolo sul polso, prezzo tatuaggio scritta, costo tatuaggio avambraccio, quanto costa un tatuaggio piccolo sul dito, ecc.
  • La riprova sociale è molto considerata, per questo sono frequenti anche le ricerche: migliori tatuatori [tua città], migliori tatuatori realistici [tua città], migliori tatuatori minimal [tua città], migliori tatuatori tribali [tua città], migliori tatuatori giapponesi [tua città], ecc.
  • C’è inoltre che ha cambiato idea: rimozione tatuaggi [tua città], cover up [tua città], copertura vecchi tatuaggi [tua città].


Abbandona il tuo sito vetrina se vuoi fare SEO per il tuo tattoo studio

seo per tattoo studio

Come detto all’inizio di questo articolo, se vuoi fare pubblicità al tuo studio di tatuaggi utilizzando i social sei libero di farlo. La SEO non è per forza la migliore strategia di web marketing per un’attività come la tua. Senza dubbio non può essere l’unica strada che devi percorrere.

Se hai fatto la scelta di promuovere il tuo tattoo studio attraverso Instagram, Pinterest e Facebook un sito vetrina è tutto ciò di cui hai realmente bisogno.

Mostra i tuoi contatti, come raggiungerti e tante belle foto tue (e degli altri artisti del tuo studio) e, soprattutto, dei tuoi (vostri) lavori.

Se, invece, vuoi far salire nei motori di ricerca il sito web del tuo negozio allora il consiglio che mi sento di darti è di avere un sito web professionale ricco di contenuti.

Per non sbagliare con strategie “fai da te” potresti rivolgerti ad un consulente SEO che sia in grado di studiare le parole chiave e la struttura di collegamenti interni adatta alle tue esigenze.

Fai un test pratico:

  • Scegli una grande città italiana in cui puoi essere certo che ci sia una grande lotta per raggiungere le prime posizioni su Google (per es. Milano).
  • Fai questa ricerca su Google “studio di tatuaggi [il nome della città che hai scelto]” (per es. studio di tatuaggi Milano).
  • Guarda i primi risultati (quelli in prima o seconda pagina) tralasciando i portali di carattere generico.
  • Per ogni risultato (studio ben posizionato) fai un’ulteriore ricerca: “site:dominiodellostudio” (es: site:officinatattoo.com).
  • Vedrai tutte le pagine indicizzate da Google. Quanti risultati leggi? 1 o 2? Probabilmente no. Qualche decina se non addirittura qualche centinaio.